La ricorrenza

Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, al via le iniziative

Con Coop Lombardia, al via il progetto “Due mani in più” e supermercati “Autism friendly”

Bergamo. Sabato 2 aprile ricorre la Giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo, istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU per richiamare l’attenzione sui diritti delle persone nello spettro autistico e Bergamo scende in campo con una serie di iniziative per sensibilizzare la cittadinanza sul tema.

“Le iniziative per la giornata del 2 aprile vorrebbero essere un’occasione ed uno stimolo per scoprire come una Comunità possa essere davvero inclusiva, diventando attenta e partecipe della vita di bambini, giovani e adulti con problemi dello Spettro autistico. Questo potrà aiutare ciascuno di noi a crescere sul piano culturale e sociale, migliorando così la vita della nostra società”. Raccontano Tino Manzoni e Maria Carla Marchesi dell’Associazione Spazio Autismo.

“San Paolo in Bianco è un’associazione che promuove socialità, convivenza e inclusione attraverso lo sport e altre esperienze di vita. Tra le attività più significative degli ultimi mesi c’è il percorso di integrazione con BergamoAiuta che impegna alcuni ragazzi accompagnati dagli educatori sia nella consegna domiciliare della spesa a persone in difficoltà del quartiere, sia nella consegna dei libri all’interno del progetto “La biblioteca a casa tua” in collaborazione con lo SBU. Siamo convinti che, nonostante tutte le difficoltà che i nostri ragazzi affrontano quotidianamente, sentirsi inclusi in attività del quartiere e della propria città sia un’ottima soluzione per migliorare la loro autostima ma anche le relazioni tra di loro”. Aggiunge Silvia Galimberti dell’Associazione San Paolo in Bianco.

L’appuntamento del 2 aprile è anche l’occasione per presentare “Due mani in più”, progetto ventennale di Coop Lombardia fregiato dell’Ambrogino d’Oro da parte del Comune di Milano, che prevede un servizio gratuito di consegna a domicilio della spesa per gli anziani soli o non autosufficienti, effettuata presso punti vendita di Coop lombardia, rivolto a persone fragili impossibilitate a fare la propria spesa quotidiana.

Grazie alla collaborazione degli ospiti del Centro Socio Educativo per le persone con autismo e degli ospiti della Comunità Socio Sanitaria Agorà, entrambi gestiti da Cooperativa Ser.e.Na, dai ragazzi dell’Associazione San Paolo in Bianco e, prossimamente anche quelli dell’Associazione Spazio Autismo e del Nuovo Albergo Popolare. A ciascuno di loro un diverso compito: c’è chi raccoglierà gli ordini telefonici della spesa, chi si occuperà all’allestimento delle confezioni presso la Coop, chi provvederà alla consegna affiancato da educatori già oggi impegnati ad accompagnare i ragazzi nel loro percorso di autonomia.

“Il progetto “Due mani in più”, si integra con quello Coop “Autism friendly” che ha come scopo quello di favorire l’inclusione delle persone con autismo di qualsiasi età e livello cognitivo, mediante la creazione di ambienti loro adatti.

Con questa nuova esperienza la Cooperativa, facendo rete con le associazioni e il Comune, offre la propria esperienza per sperimentare questa nuova modalità di erogazione del servizio.

“Vogliamo affermare in concreto un principio per noi prezioso: con il protagonismo del mondo del volontariato e il ruolo di coordinamento del comune chi vive una condizione di fragilità può diventare una risorsa preziosa per altri soggetti fragili – spiega Alfredo De Bellis, Vice Presidente Coop Lombardia

All’interno dei punti vendita di via Autostrada e di via Broseta, Coop Lombardia procederà inoltre, entro il 31 dicembre 2022, ad una riconfigurazione degli spazi espositivi in risposta alle caratteristiche delle persone con autismo. In particolare si procederà ad una regolazione acustico luminosa degli spazi ed all’adozione di pittogrammi realizzati secondo criteri della comunicazione aumentativa alternativa (CAA) sottoposti preventivamente a neuro psicomotricisti esperti in autismo, nonché fatti visionare nelle loro funzionalità a persone con autismo. Ciò allo scopo di offrire loro l’opportunità di comunicare attraverso canali che si affiancano a quello verbale.

Ideazione e studio dei suddetti pittogrammi sono stati realizzati in collaborazione con Associazioni competenti.

Marcella Messina, Assessora alle Politiche sociali ha commentato con queste parole: “Riguardo a quest’obiettivo, ritengo fondamentale la sinergia tra Amministrazione, Associazioni e soggetti che operano in quest’ambito, una collaborazione che negli anni si è andata sempre più consolidando mostrandosi oggi davvero proficua. Ma sottolineo anche l’intervento significativo di soggetti privati la cui sensibilità rispetto ai temi del sociale sia capace di integrarsi con le progettualità presenti e future, ampliandone la capacità di coinvolgimento e la ricaduta. Penso in particolare a “Due mani in più”, un percorso realizzato con Coop Lombardia che offre ai diversi attori del territorio che operano nel settore dell’autismo di sperimentare nuove e importanti possibilità di integrazione, e ai ragazzi di misurarsi in contesti del tutto inediti costruendo nuove modalità di relazione ed emancipazione”.

Marcella Giazzi, Presidente della Cooperativa Ser.e.Na ha aggiunto che: “Siamo tra i promotori del progetto che viene presentato tra le iniziative segnalate per la giornata del 2 aprile, che ci vede coinvolti con alcuni ospiti del CSE per l’autismo e della CSS Agorà, nelle fasi di raccolta degli ordini e di preparazione della spesa agli anziani e ai fragili.

Il 2 aprile, giornata per la consapevolezza dell’autismo vogliamo ribadire l’importanza del lavoro di valorizzazione delle competenze delle persone con autismo per la costruzione di percorsi e collaborazioni che le vedano protagoniste attive all’interno delle comunità nelle quali vivono.  Il progetto “Due mani in più” ne è un esempio. Crediamo fortemente che sia possibile costruire una comunità inclusiva ed accogliente anche attuando un lavoro costante di sensibilizzazione su questi temi specifici. In quest’ottica, e partendo dalla scelta di un linguaggio artistico, le cooperative del consorzio Ribes, Ser.e.Na, Namastè, San Martino, presenti con vari servizi a favore delle persone con autismo nel territorio di Bergamo e provincia, in collaborazione con Daste, promuovono, il 29 aprile alle 20.45, la proiezione del film “Il sentiero blu”, presso la sala cinematografica Lo schermo bianco di via daste 13, con ingresso gratuito”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI