• Abbonati
Le misure

Caro energia e materie prime, Banco BPM a fianco delle imprese: un plafond da 3 miliardi

Banco BPM grazie al dialogo costante con i propri clienti continua a sostenere il tessuto imprenditoriale e l’economia reale del Paese

Banco BPM stanzia un plafond da 3 miliardi di euro per finanziamenti a breve e medio termine, anche assistiti da garanzie pubbliche, per sostenere le imprese nel contenimento degli effetti del caro energia e delle materie prime.

Grazie allo stanziamento di questo plafond da 3 miliardi di euro, Banco BPM supporterà la propria clientela, in questa fase molto difficile di mercato, anche attraverso soluzioni dedicate al finanziamento di scorte e materie prime che saranno rese disponibili a condizioni finanziarie e tecniche particolarmente favorevoli.

In questo orizzonte critico, Banco BPM grazie al dialogo costante con i propri clienti continua a sostenere il tessuto imprenditoriale e l’economia reale del Paese.

“Le difficoltà che le imprese italiane devono affrontare a causa della crescita dei prezzi dell’energia e delle materie prime richiedono interventi rapidi e incisivi – spiega Luca Manzoni, responsabile Corporate di Banco BPM – Il plafond da 3 miliardi di euro che abbiamo stanziato è una risposta concreta e rappresenta uno strumento con cui attenuare gli effetti sui costi di approvvigionamento e produzione. È il nostro modo di rimanere sempre al fianco degli imprenditori rendendo disponibili, attraverso le forme di finanziamento più opportune, le risorse per affrontare e superare le criticità del momento e supportare le economie dei territori in cui siamo presenti”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI