• Abbonati
A villa d’ogna

Il ministro dello Sviluppo economico Giorgetti visita RadiciGroup

Accolto dal presidente di RadiciGroup Angelo Radici e dal vicepresidente Maurizio Radici, dopo un breve momento istituzionale, il ministro ha visitato i reparti produttivi di Radici Novacips e di Radici Yarn

Villa d’Ogna. Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti ha visitato l’area industriale RadiciGroup di Villa d’Ogna, in Alta Val Seriana, unitamente a una delegazione di politici bergamaschi tra cui Simona Pergreffi, Daniele Belotti, Claudia Terzi e Roberto Anelli, accompagnati da Giovanni Licini dell’Accademia dello Sport per la Solidarietà.

Accolto dal presidente di RadiciGroup Angelo Radici e dal vicepresidente Maurizio Radici, dopo un breve momento istituzionale, il ministro ha visitato i reparti produttivi di Radici Novacips, azienda del Gruppo specializzata nella produzione di tecnopolimeri ad elevate performance e di Radici Yarn, realtà impegnata nella produzione di polimeri di nylon 6 e di filati in nylon e poliestere.

Si tratta di due aziende punto di riferimento dell’Alta Valle che complessivamente danno lavoro diretto a circa 500 persone e che sono una presenza importante per la vitalità del territorio, sostenendo in particolare le giovani generazioni attraverso l’occupazione e la formazione in modo che possano contare su opportunità di crescita professionale nel proprio territorio di origine: circa l’80% dei dipendenti risiede entro 20 km dalla sede aziendale. Complessivamente RadiciGroup nella sola provincia di Bergamo conta su una forza lavoro di 1200 collaboratori.

 

Giorgetti radici group (foto Maria Zanchi)

 

“Siamo molto onorati – hanno sottolineato gli azionisti di RadiciGroup – che il Ministro Giorgetti abbia scelto la nostra realtà come tappa di questa sua visita a Bergamo. Ci siamo confrontati su varie tematiche al centro dell’attenzione del mondo economico non solo bergamasco, ma nazionale e internazionale. Come diciamo sempre è importante lavorare in squadra, soprattutto quando le sfide sono ‘toste’. Noi imprenditori ce la mettiamo tutta ma è chiaro che il sistema ha bisogno della collaborazione di tutti”.

Radici Novacips è un sito alimentato 100% con energia verde, mentre Radici Yarn può contare anche di un moderno impianto di trigenerazione per la produzione ad altissima efficienza di vapore, acqua fredda ed energia elettrica.

La sostenibilità è nel DNA del Gruppo e nei prodotti realizzati all’interno delle sue aziende: sempre più numerosi sono i materiali a ridotto impatto ambientale perché provenienti dal recupero o perché di origine bio.

“L’approccio RadiciGroup – concludono i Radici – ha come parole d’ordine eco-design e riciclabilità: noi siamo produttori “a monte” e cerchiamo di mettere a disposizione il nostro know-how nella chimica dei materiali e l’esperienza nel recupero, per trovare insieme ai nostri partner soluzioni sostenibili e attuabili nei vari settori in cui operiamo”.

 

Giorgetti radici group (foto Maria Zanchi)

Ne è un esempio concreto – presentata anche in occasione dell’incontro – la tuta da sci realizzata per lo Sci Club RadiciGroup: il primo completo da sci “circolare”, realizzato con filati provenienti dal riciclo e riciclabile a fine vita.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI