• Abbonati
Parlano i protagonisti

Lebbolo e Zanga, sindaci di Torre de’ Roveri e Albano, i nuovi ingressi in Fratelli d’Italia

Andrea Tremaglia: "Sono più di 10 i comuni che hanno un primo cittadino del nostro partito. Ma non ci fermiamo"

Bergamo. Matteo Francesco Lebbolo e Gianmario Zanga, rispettivamente sindaci di Torre de Roveri e Albano, entreranno a far parte della squadra di fratelli d’Italia. Un’appartenenza politica già nota, anche se, nell’occasione della conferenza stampa che si terrà a Milano lunedì, alla presenza anche della portavoce regionale e senatrice Daniela Santanché e dei dirigenti regionali del partito, avverrà l’investitura ufficiale. “Si tratta di un ingresso formale – racconta Lebbono -, perché sono già tesserato al partito. E’ vero, la lista con cui sono stato eletto sia nel primo che nel mio secondo mandato, è civica, ma tutti i cittadini che mi hanno votato sanno bene quale è la mia appartenenza politica. E credo che non ci sia nulla di male a esternare il proprio credo politico, anche perché l’obiettivo, specie per i sindaci dei comuni piccoli come i nostri, è quello di lavorare insieme per il bene del territorio e dei cittadini”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Gianmario Zanga, che si iscriverà al circolo di Bergamo: “E’ vero, non avevo ancora la tessera del partito, ma la mia visione politica è sempre stata questa. Lunedì ci sarà l’investitura ufficiale, anche se i rapporti sul territorio sono consolidati da tempo. Io vengo da Alleanza Nazionale e sono legato, da sempre, a figure come quella di Tentorio, Gandolfi e con lo stesso Tremaglia. Con molti di loro non solo ho affinità dal punto di vista politico, ma mi lega anche un grande rapporto di amicizia”.

Sfondano quota 10 quindi i comuni bergamaschi che hanno come primo cittadino un rappresentate di FI: “La cosa non può che fare molto piacere – ha spiegato Andrea Tremaglia, presidente provinciale del partito -, anche perché dimostra, ancora una volta, quanto la nostra realtà sia cresciuta non solo a livello nazionale, ma anche e soprattutto locale. Non ci fermiamo: a breve ci sanno le amministrative: saranno 17 i comuni al voto e la speranza è quella di portare a casa ancora molti consensi nella nostra provincia. Poi, con Zanga e Lebbolo, ho un rapporto che dura da tempo, siamo amici. Sono entrambi due amministratori molto bravi e competenti e il fatto che siano entrati ufficialmente nella squadra è solo che un onore”.

Positivo anche il commento di Lara Magoni, assessore di Fratelli d’Italia al Turismo,  al marketing territoriale e alla moda di Regione Lombardia: “Si tratta di una notizia estremamente positiva anche perché si tratta di due comuni, quelli di Albano e Torre de Roveri, che rientrano nelle Terre del Vescovado, di grande interesse e d’eccellenza in termini di turismo e di valorizzazione ambientale ed enogastronomica. Comuni che rappresentano un grande abbraccio da molteplici punti di vista e che fanno della nostra terra un fiore all’occhiello da valorizzare e sostenere”. E, nel frattempo, la famiglia di FI si allarga: “Esatto, e non è tutto. Posso anche dire che a breve ci saranno altri ingressi, sempre di sindaci della nostra terra, a dimostrazione del fatto che la coerenza ritrovata tra i principi del partito viene assolutamente condivisa e vissuta come forma di grande consapevolezza”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI