Quantcast
Stezzano, 2400 nuove lampade a led: risparmio energetico annuo del 75% - BergamoNews
Ambiente e sicurezza

Stezzano, 2400 nuove lampade a led: risparmio energetico annuo del 75%

Grazie alla partnership del Comune con Engie, che ha investito 800mila euro nel progetto di sostenibilità urbana, sabato 19 marzo si inaugura anche la casetta dell'acqua

Stezzano. Sostituzione di tutti i corpi illuminanti urbani con 2400 lampade a led, delle linee elettriche, giunzioni e sostegni, al fine di garantire la sicurezza degli impianti. Il Comune di Stezzano e Engie, leader della decarbonizzazione e dell’efficienza energetica, hanno concluso il progetto di sostenibilità urbana avviato sul territorio.

L’investimento sostenuto è di oltre 800mila euro e il risparmio energetico annuale sarà pari a circa il 75%, evitando in atmosfera oltre 195 tonnellate di emissioni di CO2, lo stesso beneficio ambientale che si otterrebbe piantando 210 nuovi alberi ogni anno.

E’ stato, inoltre, ammodernato l’impianto di illuminazione del parco della Villa Comunale, l’impianto di illuminazione di via Dante, allo scopo di ripristinare l’accessibilità della pista ciclabile e implementato un nuovo sistema di “lighting design” per valorizzare il Palazzo Comunale.

Oltre alla pubblica illuminazione, sono stati fatti ulteriori investimenti per sostituire con lampade a led tutti gli impianti dei semafori e adeguare i dispositivi per non
vedenti, al fine di renderli pienamente fruibili ai cittadini disabili.

Nell’ambito del progetto, sabato 19 marzo sarà inaugurata la “Casetta dell’acqua”, finanziata da Engie, in ottica di sostenibilità e risparmio delle risorse naturali. La
nuova struttura è dotata delle tecnologie più moderne e consentirà alla cittadinanza di evitare packaging, costi di trasporto, rifiuti ed inquinamento.

“Credo che la partnership fra il Comune di Stezzano ed Engie sia fonte di benefici importanti per tutta la comunità, destinati ad implementarsi e perdurare nel tempo.
Gli investimenti a lungo termine, le politiche di efficientamento energetico, di contenimento della spesa, di sostenibilità ecologica sono questioni sempre più
pressanti ed indispensabili all’interno dell’azione amministrativa. Osservo infine, che sicurezza significa anche se non prioritariamente adeguata illuminazione degli spazi pubblici” afferma il sindaco di Stezzano, Simone Tangorra.

“Siamo fieri di essere al fianco di un comune virtuoso come Stezzano, che ha scelto un percorso sostenibile – afferma Marco Massaria, direttore Area Nord di Engie Italia -. Il progetto di riqualificazione energetica, avviato con la Pubblica Amministrazione di Stezzano, dimostra che oggi è possibile realizzare interventi in diversi ambiti del vivere urbano, nei singoli edifici, nelle infrastrutture, così come nelle singole case, con impatti notevoli in termini di risparmi energetici e ambientali. Opere, quindi, non solo a vantaggio delle grandi città, ma anche dei tanti piccoli e medi centri che popolano il nostro paese, migliorandone la qualità della vita degli abitanti. In Lombardia, Engie annovera numerose realtà con cui ha avviato progetti virtuosi di efficienza energetica, in particolare in provincia di Bergamo e Brescia sta collaborando con più di 60 amministrazioni comunali, con progetti che hanno contribuito a ridurre le emissioni di oltre 4.000 tonnellate di CO2 l’anno”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI