Quantcast
In coda sulla Treviolo-Paladina (con le auto che tornano indietro): "Ma è un'opera utile?" - BergamoNews
Appena inaugurata

In coda sulla Treviolo-Paladina (con le auto che tornano indietro): “Ma è un’opera utile?” video

Il dibattito sui social, Lobati (Comunità Montana Valle Brembana): "Senza terzo lotto fino a Villa d'Almé no", ma servono 420 milioni. "Se Anas ha una proposta alternativa valida ne parli apertamente"

Valbrembo. Le prime code sulla Tangenziale sud si erano viste lunedì sera, poche ore dopo l’inaugurazione, con l’apertura al traffico del tratto Mozzo-Paladina.

Sui social, una sfilza di commenti: “Bello – scrive un utente – peccato che poi finisce in una rotonda… e poi vai di collo di bottiglia fino a Villa d’Almè…”. “Lavoro zona bowling a Mozzo, abito a Paladina – dice un altro -. Ho detto proviamo la strada nuova. Presa ore 18:20, entrato in casa alle 19:10. È proprio scorrevole”. Ma non è il solo a metterla sull’ironia: “Visto che l’abbiamo pagata 50 milioni di euro va gustata lentamente, a passo d’uomo – osserva un terzo -. La coda che ci sarà sempre è compresa nel prezzo”.

Mercoledì sera diverse auto hanno fatto inversione per prendere la vecchia strada (condotta peraltro vietata dalla segnaletica orizzontale). “Una decina – racconta l’automobilista autore del video che abbiamo pubblicato -. Ci ho messo 25 minuti per fare un chilometro e mezzo…”. Erano le 18,45.

A distanza di qualche giorno, qualche domanda ai più sorge spontanea. Ma quest’opera, così costosa, cambierà davvero le cose? Insomma, è utile? “In questi giorni mi è capitato di rispondere spesso” conferma il presidente della Comunità Montana Valle Brembana, Jonathan Lobati. La sua opinione non si discosta affatto da quella di molti colleghi: “Rispondo che la sua inutilità è solo temporanea, almeno fino a quando non verrà completato il terzo lotto fino a Villa d’Almè, come nel progetto preliminare o fino Sedrina come da progetto definitivo, ma parziale”.

Il problema sono i costi: 420 milioni (“se Anas ha una proposta alternativa valida ne parli apertamente, troverà tutta la nostra collaborazione” dice Lobati). E i tempi di realizzazione (“non credo che ai nostri valligiani interessi il come viene realizzata, se mai il quando”). Ma solo per vedere realizzato quest’ultimo tratto ci sono voluti 8 anni. Tra vicissitudini e intoppi di ogni genere.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI