Quantcast
In Bergamasca il 34,5% di amministratori locali è donna: parlano 4 sindache - BergamoNews
Dati cgil

In Bergamasca il 34,5% di amministratori locali è donna: parlano 4 sindache

Le testimonianze di Simona D'Alba, Sara Riva, Chiara Drago e Sara Peruzzini: difficoltà, pregiudizi e discriminazioni che ogni giorno sono chiamate ad affrontare

Il 34,5% degli amministratori locali della provincia di Bergamo è donna: un dato in linea con quello lombardo (34,7%), ma superiore alla media nazionale che si ferma al 33,2%.

Emerge da una elaborazione della Cgil - Ires Lucia Morosini su dati Bes aggiornati al 2020, gli ultimi a disposizione, nella quale si nota un deciso incremento dell'incidenza femminile dal 2005 a oggi.

A testimonianza di quanto sia, ancora oggi, complicato per una donna emergere nel mondo dell'amministrazione e veder riconosciuto il proprio ruolo, senza pregiudizi e discriminazioni, abbiamo raccolto la testimonianza di quattro donne sindaco:

- Simona D'Alba (Pedrengo);
- Sara Riva (Gromo);
- Chiara Drago (Cologno al Serio);
- Sara Peruzzini (Lallio)

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
sara peruzzini lallio
L'intervista
Sara Peruzzini, sindaco di Lallio: “Sono una donna in un mondo di giacche e cravatte”
Chiara Drago
L’intervista
Chiara Drago, sindaca di Cologno al Serio: “Dobbiamo educare alla parità”
Simona D'Alba
L'intervista
Simona D’Alba, sindaco di Pedrengo: “Essere donna è un valore aggiunto, superati i pregiudizi”
Sara Riva - Gromo - Foto di Angelo Galani
L'intervista
Sara Riva, sindaco di Gromo: “Le donne faticano a emergere, serve più alleanza femminile”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI