A fine marzo

Clusone, il centro vaccinale chiude in anticipo per fare posto… all’Atalanta

Ritiro anticipato per i mondiali di calcio. Dopo due anni senza Atalanta, Clusone dovrebbe ritrovare la Dea. La convenzione è firmata, ma…

Clusone. Sulla carta si doveva chiudere a fine aprile, ma si anticipa di un mese. Il centro vaccinale di Clusone che si trova al palazzetto dello sport di via Don Bepo Vavassori chiude grazie al calo dei contagi ma anche e soprattutto perché bisogna fare le corse per preparare il centro sportivo per giugno, quest’anno, complice i mondiali in Qatar che si tengono in autunno, il campionato comincerà il 14 agosto e di conseguenza si va prima in ritiro.

E finalmente dopo due anni senza Atalanta Clusone dovrebbe ritrovare la Dea, la convenzione è firmata ma… c’è un ma, il passaggio di proprietà con la nuova gestione statunitense che potrebbe anche cambiare idea secondo qualcuno, anche se c’è una convenzione firmata che dovrebbe essere rispettata.

“Il campionato – commenta il sindaco di Clusone Massimo Morstabilini – comincia il 14 agosto, molto prima rispetto agli altri anni, quindi i ritiri sono anticipati, dovrebbero cominciare la prima settimana di luglio. Ho già avuto contatti con l’Atalanta, dovremmo mettere a disposizione il centro da metà giugno, preparare il manto e tutto quanto, siamo pronti”.

La struttura è dotata di un campo in erba naturale di primo livello considerato idoneo agli standard dell’Atalanta, un campo in erba sintetica e una struttura polivalente. All’interno della struttura vi sono 450 posti a sedere e la palestra è adatta per svolgere qualsiasi tipo di attività, come basket, pallavolo, pallamano, calcetto indoor amatoriale, judo, karate e ginnastica.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI