Quantcast
Al mercato protagonisti i cipollotti: cucinali con rigatoni e pancetta - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Ortofrutta

Ortofrutta

Al mercato protagonisti i cipollotti: cucinali con rigatoni e pancetta

Il livello qualitativo è buono e i consumatori ne apprezzano le proprietà organolettiche

Bergamo. Sono i cipollotti il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. L’areale produttivo di riferimento è quello nazionale, il raccolto arriva da tutta Italia: gli approvvigionamenti spaziano da nord a sud, dando vita a un’offerta ampia.

Il livello qualitativo è buono e i consumatori ne apprezzano le proprietà organolettiche, i prezzi risultano nella media del periodo, quindi rappresentano un’occasione da cogliere per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia.

Reperibili sia bianchi sia rossi, annoverano svariate virtù per la salute e il benessere dell’organismo. Ricchi di potassio, calcio e fosforo, svolgono un’azione emolliente e decongestionante, alleviano i sintomi delle malattie della gola, come tracheiti, bronchiti e raffreddori stagionali.

Inoltre, viene loro attribuita una funzione diuretica e depurativa: per questo, generalmente, vengono inseriti anche nelle diete per il controllo del peso e sono particolarmente adatti a chi soffre di ritenzione idrica.

In cucina si possono consumare sia crudi sia cotti e sono ottimi in insalata, grigliati o come ingredienti per primi (pasta o risotto e zuppe) e secondi (carne, pesce o torte salate).

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, proseguendo nel comparto orticolo, si nota una buona disponibilità della cipolla di Tropea. I prezzi di questa specialità sono commisurati alla sua qualità: si tratta di un prodotto di pregio, con caratteristiche differenti dalle altre tipologie della stessa specie.

Ci sono, poi, le cipolle di varietà comune: sono reperibili sia quelle bianche sia quelle rosse senza distinzione in termini di costo. Le quotazioni rientrano nella media del periodo e gli standards qualitativi sono soddisfacenti. Si può contare, inoltre, sulla varietà dorata, quella più diffusa in termini di volumi, acquistabile a prezzi inferiori.

Per quanto riguarda le origini, la merce italiana primeggia su quella tedesca e olandese a livello quantitativo e qualitativo.

Volge al termine la campagna produttiva dei carciofi sardi e siciliani: sulla piazza ci sono quelli liguri, contraddistinti da un livello qualitativo eccellente. I volumi sono limitati e questo porta a prezzi più sostenuti rispetto agli altri. Va annotata, inoltre, una buona disponibilità di carciofi senza spine, le mammole tradizionali, che si trovano a un buon rapporto fra qualità e prezzo.

Si evidenzia una buona disponibilità del cavolfiore romanesco, che proviene dell’areale laziale di Latina. La qualità è buona e i valori di mercato risultano tendenzialmente stabili.

Sono soprattutto esteri i fagiolini: provengono in gran parte dal Marocco e la qualità è in linea rispetto alla media del periodo. Il prezzo è in lieve rialzo, perché c’è poca disponibilità di merce.

È buona la presenza di melanzane siciliane alle quali si affianca del valido raccolto spagnolo dal costo inferiore a fronte di una qualità differente.

I peperoni sono nella maggioranza spagnoli. Non c’è differenza per prezzo e qualità fra rossi e gialli. Le quotazioni sono stabili e in linea col periodo.

La scelta dei pomodori si conferma vasta ed è in grado di soddisfare ogni esigenza della clientela. Si spazia dal Marinda alle varietà a grappolo come ciliegino, datterino e pixel. Il prodotto nazionale primeggia sia per qualità sia per competitività nei prezzi.

Si registra una qualità molto buona per i radicchi. L’offerta è ricca e la qualità molto buona: l’areale di riferimento è il nord-est dell’Italia. Sulla piazza, inoltre, vi è un ottimo prodotto veneto tardivo al prezzo concorrenziale.

Hanno origine in prevalenza locale gli spinaci: i prezzi sono stabili e la campagna produttiva ha appena preso il via.

Passando al comparto frutticolo, ci troviamo in un periodo transitorio: è in arrivo la primavera e si attendono nuovi arrivi di stagione.

Nel frattempo si annota una discreta reperibilità di fragole: la qualità è elevata e i prezzi abbastanza sostenuti e altalenanti, seppur nella media del periodo. La varietà principale è la Candonga dalla Basilicata ma si affiancano altre ottime specie, che provengono dalle regioni italiane meridionali e sono ideali per i consumatori relativamente meno esigenti.

Per concludere, i kiwi fanno registrare prezzi stabili, con un’offerta sia nazionale sia estera.

Il costo della varietà Gold resta in rialzo rispetto alle tipologie verdi. Come per le fragole, accanto alla scelta premium, ci sono alternative low cost che fanno registrare comunque un buon rapporto fra qualità e prezzo.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA 

Rigatoni cipollotti

 

Rigatoni ai cipollotti e pancetta

(a cura di Buonissimo)

Ingredienti

Rigatoni 300 g

Cipollotto 200 g

Basilico qualche foglia

Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai

Sale q.b.

Pepe q.b.

Pancetta 80 g

Preparazione

Pulire i cipollotti lasciando 5 centimetri di gambo attaccato al bulbo; lavarli e tagliarli in 4 parti nel senso della lunghezza.

In un tegame far scaldare l’olio con qualche foglia di basilico; aggiungere la pancetta tagliata a pezzetti e farla rosolare per qualche minuto prima di unirvi i cipollotti proseguendo la cottura qualche minuto a fuoco moderato.

Salare, pepare e continuare la cottura per 8-10 minuti, sempre a fuoco moderato e mescolando di tanto in tanto.

Nel frattempo, portare a ebollizione abbondante acqua, salarla e farvi cuocere la pasta.

Scolarla al dente, condirla con il ragù di cipollotti e guarnirla con il basilico rimasto, lavato e tritato.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI