Quantcast
Il teatro Donizetti cerca giovani talenti - BergamoNews
Progetto young

Il teatro Donizetti cerca giovani talenti

Al via le selezioni per il corso di drammaturgia con Laura Curino

“Le porte del Teatro Donizetti si aprono per accogliere la crescita artistica delle nuove generazioni”: a questo assunto si attiene Progetto Young, iniziativa formativa per giovani attori e registi curata da Fabio Comana e fortemente voluta da Maria Grazia Panigada, Direttrice Artistica della Stagione di Prosa e Altri Percorsi della Fondazione Teatro Donizetti.

Dopo l’avvio in ottobre del laboratorio di formazione per attori, partono le selezioni per il corso di drammaturgia che sarà condotto da Laura Curino, attrice e autrice torinese, tra i maggiori interpreti del teatro di narrazione, ben nota al pubblico bergamasco per i suoi numerosi spettacoli portati in scena al Teatro Donizetti e al Teatro Sociale. Al bando possono partecipare giovani di età compresa fra i 18 ed i 26 anni. Gli appuntamenti si svolgeranno da marzo a maggio, il sabato e la domenica in giorni e orari indicati nel bando. Per partecipare, i candidati dovranno inviare il proprio curriculum e una lettera motivazionale via e-mail comunicazione@fondazioneteatrodonizetti.org entro e non oltre sabato 26 febbraio 2022.

Per la partecipazione al corso è obbligatorio essere in possesso di Green Pass Rafforzato.”Con il riaprirsi del teatro e l’avvio delle Stagioni, ha ripreso a pulsare anche quello che io considero il cuore dell’attività della Prosa del Donizetti: il suo rivolgersi ai giovani con una cura ed un’attenzione particolare – specifica Maria Grazia Panigada -. Tante sono le nostre iniziative formative che accompagnano i diversi spettacoli con approfondimenti che stimolano il pensiero critico dei ragazzi. Ci sono poi le attività, come Progetto Young, che si svolgono proprio in teatro, sul palcoscenico e nella sala prove dedicata a Benvenuto Cuminetti, che rimane un riferimento fondamentale per tutta la mia attività. A breve inizieranno anche i corsi legati alle maestranze di palcoscenico e in particolare di illuminotecnica, fonica e di macchinista curati dal nostro personale tecnico”.

“È un onore avviare il percorso propedeutico alla scrittura drammaturgica con una grande artista come Laura Curino: la Curino ha regalato al teatro italiano testi che restano nella storia del teatro di narrazione, primo fra tutti il dittico dedicato alla famiglia Olivetti. La sua scrittura sapiente sa coniugare la lettura della realtà con una visione poetica. Inoltre, Laura è una grande formatrice, generosa e attenta alle nuove generazioni di artisti”, conclude Maria Grazia Panigada.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI