• Abbonati
Big match

Una vittoria contro la Juve per ritrovare la “vecchia” Atalanta e riaccendere la lotta Champions

Gli uomini di Gasperini puntano a un successo interno che in campionato manca dal 30 novembre

Archiviata la sconfitta arrivata nei minuti di recupero in Coppa Italia contro la Fiorentina, a tre giorni di distanza l’Atalanta torna in scena in campionato per sfidare la Juventus. La doccia fredda targata Milenkovic che è costata l’eliminazione ai nerazzurri deve essere subito dimenticata perché a Bergamo si presenterà una diretta concorrente per la lotta Champions.

Domenica 13 febbraio alle 20.45 al Gewiss Stadium la Dea sarà impegnata nell’ennesimo big match e questa volta non potrà permettersi di sbagliare per riagguantare il quarto posto occupato proprio dai bianconeri, con una gara in più e due punti di vantaggio sugli orobici.

Nell’ultimo mese la formazione di Gasperini ha faticato a esprimersi sui livelli di ottobre e novembre: dopo la vittoria contro il Venezia in Coppa Italia del 12 gennaio i bergamaschi hanno ottenuto due pareggi con Inter e Lazio e incassato due sconfitte consecutive con Cagliari e Fiorentina. Mettendo da parte i risultati quello che ha preoccupato i tifosi è la mentalità sbagliata con cui i propri beniamini hanno sfidato il Cagliari. Un blackout difficilmente giustificabile.

Nel match infrasettimanale invece l’Atalanta ha rialzato la testa giocando una buona partita e lo stesso approccio dovrà esserci nello scontro diretto con la Juve. In uno stadio quasi esaurito (nel rispetto delle norme anti Covid) i padroni di casa sono chiamati a ribaltare il trend negativo tra le mura amiche. Il sostegno del pubblico sarà un’arma fondamentale per avere una spinta in più verso tre punti che varrebbero doppio.

All’andata una zampata di Zapata è stata decisiva per battere la formazione di Allegri. Ora servirà una delle migliori versioni della Dea per battere i piemontesi che stanno vivendo un ottimo periodo di forma. La striscia di risultati utili consecutivi in Serie A arrivata a quota dieci e la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia sono benzina per la Vecchia Signora per continuare a macinare chilometri.

Gasperini dovrà rinunciare a Musso, squalificato dopo l’espulsione con il Cagliari, Palomino, Miranchuk e Zapata infortunati, oltre a Ilicic. In porta ci sarà Rossi, davanti a lui Toloi, Djimsiti e Demiral sulla linea dei difensori. A centrocampo De Roon e Freuler favoriti su Koopmeiners mentre ai lati agiranno Zappacosta e Maehle. In avanti Malinovskyi e Pasalic a supporto di Muriel.

Allegri scenderà in campo con Szczesny tra i pali, Danilo, De Ligt, Bonucci e Alex Sandro in difesa. In mezzo al campo Zakaria, Locatelli e Rabiot per sostenere le sortite offensive del tridente pesante Dybala, Vlahovic e Morata.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI