Domenica

Colere, due escursionisti infortunati ad alta quota: in azione il soccorso alpino

Due interventi quasi in contemporanea

Colere. Due interventi quasi in contemporanea, domenica 13 febbraio, alle 11.30 circa, per la VI Delegazione Orobica del Soccorso alpino lombardo.

La prima riguardava una persona infortunata sul Pizzo Camino, nel territorio del comune di Azzone; l’intervento è stato compiuto dall’elisoccorso di Areu – Agenzia regionale emergenza urgenza, decollato dall’elibase di Caiolo, in provincia di Sondrio, che ha sempre a bordo il tecnico Cnsas di elisoccorso.

Pochi minuti dopo, lungo il sentiero n. 403 che conduce al rifugio Albani, una giovane escursionista si è fatta male a una caviglia e non era più in grado di proseguire. La squadra, composta dai tecnici della Stazione di Schilpario e del Centro operativo di Clusone, è salita con la seggiovia, messa a disposizione dai gestori degli impianti di Colere.

I soccorritori hanno raggiunto la ragazza, l’hanno valutata sotto l’aspetto sanitario, poi l’hanno stabilizzata e imbarellata, infine trasportata con una serie di calate all’ambulanza, per il trasferimento in ospedale. L’intervento è terminato intorno alle 14.30.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI