A cura di

Automha

L'innovazione

Automha sempre più green

L’ultima aggiunta alla sede sostenibile dell’azienda bergamasca

Un impianto fotovoltaico di ultima generazione: è il pezzo che mancava nel puzzle di innovazioni sostenibili che Automha, leader factory nel settore dei magazzini automatici e delle soluzioni intralogistiche, ha introdotto nella nuova sede, inaugurata a maggio 2021.

L’headquarters di Via Emilia 23, ad Azzano San Paolo, nell’ultimo periodo ha visto l’installazione di 49 moduli di pannelli fotovoltaici, che ricoprono una superficie totale di 115,5 mq.

L’impianto, pronto per l’attivazione ai primi di febbraio, permetterà all’azienda di ridurre ogni anno le emissioni inquinanti in atmosfera, a livello di produzione sia termoelettrica, sia geotermica. Nel primo caso l’emissione di anidride carbonica viene ridotta di 13,5 tonnellate, quella di anidride solforosa di 18,14 chilogrammi e quella di ossidi di azoto di 22,83 chilogrammi; nel secondo caso le TEP – Tonnellate Equivalenti di Petrolio sono 6,50 in meno.

Maggiore potenza in uscita, costo livellato dell’elettricità inferiore, minore perdita resistiva e alta tolleranza al carico meccanico: i pannelli fotovoltaici collocati sul tetto della sede compensano gran parte del fabbisogno giornaliero di energia dei collaboratori Automha.

Si tratta di un’importante aggiunta a una struttura già altamente sostenibile: il nuovo headquarters Automha, infatti, è nato con un occhio di riguardo per l’ambiente. Sorge su un sito industriale recuperato e riqualificato attraverso profonde opere di bonifica, nel quale sono state create aree verdi su superfici prima cementificate. Sono stati, inoltre, realizzati lavori idraulici volti al contenimento e alla gestione di grandi masse d’acqua generate da precipitazioni, oltre a interventi specifici al fine di restituire capacità drenante al terreno attraverso pavimentazioni specifiche. Per le facciate, l’isolamento termico e acustico e gli arredi sono stati scelti materiali riciclati e riciclabili.

L’impianto fotovoltaico si inserisce nel piano di Automha dedicato al basso consumo energetico. I 49 moduli si aggiungono al sistema di illuminazione LED che garantisce, oltre a un basso assorbimento elettrico, flussi luminosi controllati e temperature colore ideali; al sistema di climatizzazione generata da pompe di calore a basso assorbimento; all’impianto di ventilazione meccanica di ultima generazione.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI