Quantcast
Dal 30 gennaio il servizio festivo di trasporto pubblico sospeso da 2 settimane verrà ripristinato - BergamoNews
Valbrembana

Dal 30 gennaio il servizio festivo di trasporto pubblico sospeso da 2 settimane verrà ripristinato

Dopo l’incontro di giovedì 27 gennaio, dove l’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale comunicava il ripristino delle corse festive, le Comunità Montane hanno chiesto di essere avvisate tempestivamente in caso di prossimi disagi per gli abitanti. Lobati (Comunità Montana Valle Brembana): “ci auguriamo sia stato solo un caso isolato”

San Pellegrino Terme. “Si comunica alla Clientela che da domenica 30 gennaio 2022 le corse del servizio festivo sulle linee extraurbane C–E–S–S60a–S70a–Funivia Albino/Selvino, precedentemente sospese in conseguenza della grave situazione derivante dall’emergenza epidemiologica in atto, saranno regolarmente effettuate secondo l’orario programmato”.

Con un avviso sul proprio sito, Bergamo trasporti comunica il ripristino delle corse festive dopo i disagi di domenica 16 e 23 gennaio.

Un avviso che fa seguito all’incontro di giovedì 27 gennaio, in videoconferenza, tra i vertici del trasporto pubblico e le Comunità Montane di Valle Brembana, Valle Seriana e Valle Imagna. Un incontro che ha visto presenti anche Emilio Grassi (direttore dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale Bergamo), Angela Ceresoli (Presidente ATP Bergamo) e Alessandro Colletta (consigliere provinciale con delega ai trasporti e trasporto pubblico locale).

“Un incontro che ha fatto seguito ad una nostra richiesta del 14 gennaio scorso – spiega Jonathan Lobati, presidente della Comunità Montana Valle Brembana – grazie al quale abbiamo potuto discutere di alcune problematiche riguardanti il trasporto pubblico nelle zone di montagna”.

Durante l’incontro, si è discusso in particolare delle modalità di comunicazione della soppressione delle corse degli autobus e delle difficoltà dovute principalmente all’emergenza pandemica in corso.

“In merito alla comunicazione della soppressione delle corse, l’agenzia si è presa l’impegno di informare in maniera tempestiva le Comunità Montane” – ha spiegato Lobati – mentre per quanto riguarda i motivi riguardanti tale scelta, l’agenzia ha spiegato che sono da ricondurre all’emergenza Covid (quarantene e mancanza di Green Pass), ma anche ad una strutturale difficoltà nel reperire autisti per effettuare le corse”.

L’Agenzia di trasporto pubblico ha poi ribadito l’impegno a non modificare le utenze settimanali e, come anche comunicato già in via ufficiale, al ripristino della totalità delle corse festive già a partire da domenica 30 gennaio.

Un incontro chiarificatore, che sembra aver tolto ogni dubbio in merito al servizio, dopo la conferma della ripresa già dalla prossima domenica. “È stato un incontro proficuo (che ha visto la presenza anche di Levi Rebucini, assessore ai trasporti della Comunità Montana Valle Brembana), concluso in maniera positiva. Ci auguriamo sia stato solo un caso isolato”.

In merito poi all’accusa di aver usato una voce flebile sulla questione, mossa da Vittorio Milesi, vicesindaco di San Pellegrino, Lobati non entra nel merito: “Ci siamo mossi già il 14 gennaio, con una richiesta scritta di chiarimenti inviata all’agenzia di Trasporto Pubblico Locale”.

Questione risolta quindi, sperando che non ci siano ulteriori disservizi per gli abitanti delle zone di montagna, che spesso, in termini di scarsità di servizi, devono pagare un prezzo sempre più alto.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Fermata bus
La querelle
Domeniche senza trasporto pubblico: San Pellegrino presenta un esposto alla Procura
Arriva Italia
Il caso
Valli bergamasche, servizio di trasporto pubblico efficace? “Mancano i fondi”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI