Quantcast
Voli low cost e scali all’estero, così i no vax si spostano nei cieli: senza super green pass - BergamoNews
Il caso

Voli low cost e scali all’estero, così i no vax si spostano nei cieli: senza super green pass

Decollare dallo scalo di Orio al Serio-Bergamo per raggiungere Cagliari facendo scalo a Barcellona, in Spagna. Trattandosi di biglietti separati è quasi impossibile notare la triangolazione ed è con questo sistema che centinaia di persone No Vax si spostano in aero in Italia senza avere il super green pass. Un certificato che si ottiene con il vaccino o con la guarigione dal Covid e che è obbligatorio sui mezzi di trasporto pubblico.

Si tratta di una scappatoia che ricostruisce il Corriere della Sera dopo aver appreso da diverse fonti aeroportuali italiane un aumento del trend negli ultimi giorni. Si tratta di viaggi tecnicamente legali, anche se più tortuosi, ma grazie alla connettività offerta dalle compagnie low cost facile da compiere. Per esempio: Milano da Orio al Serio- Barcellona-Cagliari. Con 46 euro – extra esclusi – il 6 febbraio si può volare con Ryanair da Bergamo-Orio al Serio fino a Barcellona (in Spagna) con 12 euro di volo e poi dall’aeroporto catalano imbarcarsi su un Vueling con destinazione Cagliari per 34 euro.

È sufficiente l’esito negativo del tampone rapido o molecolare per entrambi i viaggi. Certo: una volta atterrati a Cagliari, per Legge, il passeggero dovrebbe isolarsi per 5 giorni. Ma il sistema dei controlli non è in grado di tracciare tutti.

Un’altra rotta percorsa dai No Vax è quella che dalla Lombardia porta alla Sicilia (e viceversa) via Francia. In questo caso servono 20 euro con easyJet da Milano Linate a Parigi-Charles de Gaulle e poi altri 38 euro volare fino a Catania per un totale di 58 euro. Infine, si segnala anche la triangolazione Italia-Ungheria per chi deve muoversi senza super green pass tra Milano la Puglia: il 7 febbraio il primo volo verso Budapest, con Ryanair, costa 5 euro, più altri 3 euro con Wizz Air per Bari. Totale 8 euro, al netto dei costi extra e della spesa per il tampone.

Così i No Vax – evitando i controlli – si spostano nei cieli italiani per muoversi tra le diverse città nel Bel Paese.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI