Quantcast
"Mai più la guerra": a Leffe la memoria degli alpini a Nikolajewka - BergamoNews
Val gandino

“Mai più la guerra”: a Leffe la memoria degli alpini a Nikolajewka fotogallery

Celebrata la “Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino”

Leffe. Il 26 gennaio di ogni anno, grazie ad una proposta di legge approvata dalla Camera dei Deputati nel 2019, viene celebrata in Italia la “Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino”, in coincidenza con l’anniversario della battaglia sostenuta dalle truppe alpine a Nikolajewka (Russia) durante la tragica ritirata del secondo conflitto mondiale.

L’iniziativa ha lo scopo di tramandare alle nuove generazioni “i valori che incarnano gli alpini nella difesa della sovranità e dell’interesse nazionale e nell’etica della partecipazione civile, della solidarietà e del volontariato”.

In occasione del 79° anniversario della battaglia, gli Alpini della Val Gandino si sono ritrovati a decine la sera di martedì 25 gennaio al Monumento dei Caduti di Leffe. Erano rappresentati, con relativo gagliardetto, i gruppi di Leffe, Peia, Gandino, Cazzano Sant’Andrea e Casnigo nonché la bandiera dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci. Particolarmente intense, nel gelo della sera, le esecuzioni dell’Inno Nazionale e del canto alpino “L’ultima notte”, che hanno accompagnato la benedizione, impartita dal parroco di Leffe don Giuseppe Merlini e la deposizione di una corona d’alloro da parte dei sindaci Marco Gallizioli (Leffe), Sergio Spampatti (Cazzano Sant’Andrea), Elio Castelli (Gandino) e del consigliere delegato di Casnigo, Giambattista Adami. Presenti per l’ANA il coordinatore di zona Giovan Battista Colombi (già responsabile della Casa Alpini di Endine) e rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri Media Val Seriana, oltre a numerosi cittadini. Robi Rottigni, segretario del Gruppo di Gandino, ha dato lettura del ricordo autografo di un reduce, classe 1912, pubblicato in un libro.

L’esecuzione del Silenzio e le note della canzone Nikolajewka (che ha il nome della località russa quale unica parola di testo) hanno chiuso la commemorazione. L’evento è destinato a ripetersi ogni anno a rotazione nei paesi della Val Gandino. Nel 2023, nell’80esimo della battaglia, la commemorazione si terrà a Gandino.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI