Quantcast
Carnevali: “Troviamo l’intesa sul presidente, non è una partita a poker” - BergamoNews
Taccuini quirinale

Carnevali: “Troviamo l’intesa sul presidente, non è una partita a poker”

“Tre fumate nere - spesso è accaduto- possono essere utili per portare a miti consigli e convergenze come la situazione della presenza di un governo di un'unità nazionale richiederebbe”

Il terzo scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica ha portato una nuova fumata nera col prevalere delle schede bianche: l’uscente Sergio Mattarella è il più votato; tra gli altri nomi Paolo Maddalena, Pier Ferdinando Casini e Marta Cartabia.

La deputata di Bergamo del Pd, Elena Carnevali ci propone il taccuino della giornata lì a Montecitorio.

Il clima per ora è freddo, non solo in Transatlantico, ma l’indicazione della scheda bianca nel centrodestra (Fratelli d’Italia a parte, che han votato Guido Crosetto) può essere un segnale distensivo.

D’ora in avanti il quorum per l’elezione del Presidente della Repubblica passa dalla maggioranza dei due terzi ( 673 voti) al raggiungimento della soglia di maggioranza (assoluta 505 voti).

Tre fumate nere – spesso è accaduto- possono essere utili per portare a miti consigli e convergenze come la situazione della presenza di un governo di un’unità nazionale richiederebbe.

Stupisce leggere che qualcuno possa pensare o definire l’attuale Presidente del Consiglio, Mario Draghi un alieno.

Elezione presidente

 

Vuol dire vivere davvero su un altro pianeta.

C’è da sperare che nessuno interpreti malamente questa elezione come una partita a poker dove si gioca il “vedo” in un solo campo, dopo aver già bruciato almeno quattro candidati: Silvio Berlusconi, Marcello Pera, Letizia Moratti, Carlo Nordio ed esponendo la seconda carica dello Stato, Maria Elisabetta Casellati.

Significherebbe che il mazziere ha le idee confuse.

Solo che in questa partita ci giochiamo la nostra credibilità.

In Italia ed in Europa

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
 Violi Pergreffi Benigni frassini Misiani Belotti Calderoli elezione presidente
Taccuini quirinale
Pergreffi: “Elezione del presidente, ancora nulla di fatto, ma inizia la partita vera”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI