Quantcast
Intossicato da un braciere a carbonella: ossigeno terapia d'emergenza per un 36enne - BergamoNews
L'intervento

Intossicato da un braciere a carbonella: ossigeno terapia d’emergenza per un 36enne

L'uomo lo aveva acceso all'interno della sua cucina: trasportato d'urgenza prima al Papa Giovanni e poi in Habilita a Zingonia

Nella mattina di sabato 22 gennaio 2022 in Habilita Istituto di Neuroriabilitazione ad Alta Complessità di Zingonia è stato effettuato un trattamento di ossigeno terapia in regime di emergenza per un paziente vittima di intossicazione da monossido di carbonio.

Si tratta di E. H. O., classe 1986, che secondo quanto è stato possibile ricostruire è rimasto intossicato da un braciere a carbonella posizionato nella cucina della sua abitazione in via Busa ad Alzano Lombardo.

Una volta giunti i soccorsi il paziente è stato trasportato prima all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dal quale poi è stato trasferito in Habilita attorno alle 9.45. L’inizio del trattamento è avvenuto pochi minuti più tardi: una volta concluso, il paziente è tornato al Papa Giovanni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI