Quantcast
All'Olimpico la Dea punta alla decima vittoria con la Lazio, nonostante le assenze Covid - BergamoNews
Anticipo di lusso

All’Olimpico la Dea punta alla decima vittoria con la Lazio, nonostante le assenze Covid

La squadra di Gasperini è stata costretta a ritardare la partenza per Roma a causa della positività di alcuni giocatori, ma vuole vincere per tenere a distanza la Lazio

Lazio-Atalanta che si giocherà sabato 22 gennaio nell’anticipo serale delle 20.45 sarà l’ultimo confronto prima della sosta per le nazionali fissata per il prossimo weekend. Il filotto di cinque partite dalla Befana fino a oggi, diventate quattro quando il Torino non si è presentato al Gewiss Stadium, si chiuderà contro la squadra di Sarri.

Dopo aver dimostrato sei giorni fa di poter lottare alla pari con l’Inter capolista e accarezzando l’idea di batterla, la formazione di Gasperini avrà l’opportunità di offrire l’ennesima prestazione da grande squadra. Per tenere a distanza di sicurezza la Lazio, sesta forza del campionato, i nerazzurri non potranno concedersi distrazioni.

I bergamaschi negli ultimi anni hanno una buona tradizione negli scontri diretti all’Olimpico con i biancocelesti. Gli orobici non perdono nella capitale in campionato da gennaio 2017, quando Immobile e Milinkovic-Savic ribaltarono l’inizio vantaggio di Petagna. In seguito la Dea ha ottenuto due vittorie e due pareggi. All’andata il match del Gewiss terminò in parità. Nel 2-2  finale andarono a segno prima Pedro, poi Zapata e Immobile e nei minuti di recupero De Roon.

Nella serata di venerdì 21 gennaio è arrivato il comunicato della società che ha annunciato la positività di alcuni membri della rosa con il conseguente slittamento della partenza per Roma, ma dopo i tamponi sabato mattina la squadra è partita per la Capitale.

L’Atalanta scenderà in campo per mantenere l’imbattibilità lontano da Bergamo e rendere ancora più straordinario il cammino in trasferta. Per conquistare il decimo successo in dodici partite, covid permettendo, Gasperini dovrebbe fare affidamento su Musso, in difesa Djimsiti, Demiral e Palomino potrebbero avere la meglio sul rientrante Toloi. A centrocampo Zappacosta, De Roon, Freuler e Pezzella con Koopmeiners in rampa di lancio. Sulla trequarti Pessina e Pasalic a supporto di Muriel.

Sarri dovrebbe disegnare un 4-3-3 composto da Strakosha, Hysaj, Luiz Felipe, Patric, Marusic. Sulla linea mediana Milinkovic-Savic, Lucas Leiva e Luis Alberto e il tridente offensivo dovrebbe essere composto da Felipe Anderson, Immobile e Zaccagni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI