Quantcast
“4 Metà”: storie d’amore e sliding doors - BergamoNews

Cinema

La recensione

“4 Metà”: storie d’amore e sliding doors

Commedia romantica che esplora il concetto di anime gemelle attraverso le storie parallele di quattro single

Titolo originale: 4 Metà

Regia: Alessio Maria Federici

Durata: 100’

Genere: Commedia romantica

Interpreti: Matteo Martari, Matilde Gioli, Giuseppe Maggio, Ilenia Pastorelli, Flavio Furno, Marta Gastini

Programmazione: Netflix

Valutazione IMDB: 6.4/10

Luca e Sara invitano a casa loro una coppia di amici e durante il pranzo inizia un’appassionata discussione tra i due uomini. Il proprietario di casa sostiene che non esiste un’unica anima gemella per tutti noi, ma che al contrario siano le contingenze e la capacità di adattamento umana a permettere di trovare una compagna o un compagno; mentre l’invitato, fine studioso, porta la tesi Platonica del “Demiurgo” secondo cui l’essere, per dirsi veramente completo, ha bisogno di rincontrare la propria metà, e quella soltanto, perduta e toltagli per l’invidia degli dei.

Luca allora, per avvalorare la sua tesi, porta l’esempio di un suo esperimento iniziato due anni prima e che a oggi prosegue senza intoppi. Su spinta della moglie, l’uomo decise infatti di far incontrare quattro scapoli dalla personalità speculare in modo da poter capire se effettivamente gli opposti si attraessero o se alla fine le affinità caratteriali avrebbero prevalso.

I protagonisti dell’esperimento sono Chiara, medico anestesista romantica e in cerca del vero amore, Giulia, matematica cinica ed indipendente, Dario, avvocato narciso e donnaiolo e Matteo, collaboratore di una casa editrice sensibile e terribilmente impacciato.

4 metà

 

Luca decide però di non racontare solamente come sono andate le cose davvero, ma conduce anche una narrazione parallela, fatta di sliding doors, in cui le coppie si sono scambiate tra loro. Tra chi sarà scoppiato il vero amore? È vero che gli opposti si attraggono o è meglio dire che “chi si ama si piglia”? Luca, alla fine, avrà ragione o dovrà ammettere la superiorità dell’invitato?

Lungometraggio del 2021 diretto da Alessio Maria Federici e prodotto da Netflix Italia, “4 Metà” è una commedia romantica che fa del dubbio il suo principale espediente narrativo. Mettendo insieme una lunga serie di imprevisti del tutto casuali, la storia articola il suo sviluppo oscillando tra il cinismo probabilistico di Luca e il romanticismo più puro del suo invitato, senza mai pendere nettamente per l’uno o per l’altro.

Da chi saranno formate davvero le coppie? Dario in teoria, con il suo fare da Don Giovanni indipendente troverebbe una compagna a lui congeniale nella figura di Giulia, cinica parimenti e assolutamente contraria all’idea di una relazione a lungo termine; è anche vero però che Chiara, con la sua continua ricerca di una relazione stabile potrebbe cambiare una volta per tutte l’avvocato facendogli mettere la testa a posto, così come la dolcezza di Matteo potrebbe fare breccia nel cuore dell’insensibile matematica. “In guerra e in amore nessuna pietà” diceva qualcuno, e così come da un conflitto non ci si possono aspettare delle escalation precise, anche nelle relazione amorose non è mai detta l’ultima parola e, andando avanti con la storia, sarà sempre più chiaro come ogni realtà presenti le sue forze e le sue debolezze.

Prendendo a piene mani da storie di maggior successo come “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese, Alessio Maria Federici articola un racconto semplice e delicato che, a metà tra due estremi, gioca in una zona grigia, nell’attesa di un finale che, anziché chiarire il dubbio lo alimenta ancora di più.

Mostrando come in amore non esistano alcun tipo di dogma o schema rigido, Federici mostra in modo chiaro e scorrevole come il vero amore non condizioni il nostro percorso ma che, al contrario, sia proprio quest’ultimo ad essere condizionato dalle nostre scelte di vita.

Battuta migliore: “Ti raccontiamo una storia e alla fine ci dici se credi ancora all’anima gemella oppure no”

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI