Quantcast
Covid, scongiurata la zona arancione in Lombardia (ma si attende l'ufficialità) - BergamoNews
Il punto

Covid, scongiurata la zona arancione in Lombardia (ma si attende l’ufficialità)

L'occupazione delle terapie intensive è al 15%, mentre il tasso di positività sale al 21,9%

Nonostante il tasso di positività in crescita, per la Lombardia l’ingresso in zona arancione – almeno per questa settimana – sembra scongiurato, anche se l’ufficialità arriverà soltanto venerdì 21 gennaio.

Rispetto a venerdì scorso il tasso di riempimento delle terapie intensive è sceso dal 17 al 15% , quindi resta sotto la soglia limite del 20%. Questo anche per effetto dell’aumento dei posti letto attivabili nelle rianimazioni Covid disposto nei giorni scorsi dalla Regione, che sono passati da 1.530 a 1.810.

L’occupazione delle terapie intensive è l’unico dei tre parametri di riferimento per determinare la fascia di colore della regione rimasto entro la soglia della zona gialla.

In area medica infatti la percentuale si attesta al 35% mentre l’incidenza dei nuovi positivi ogni 100 mila abitanti resta ancora sopra i 2000 (il limite è 150). Per passare alla zona arancione occorre superare tutti e tre i parametri.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI