Quantcast
Bergamo, 2mila nuovi alberi in città: investimento da mezzo milione di euro - BergamoNews
Verde pubblico

Bergamo, 2mila nuovi alberi in città: investimento da mezzo milione di euro

Prevista anche la manutenzione straordinaria delle piante già esistenti con potature e abbattimento degli esemplari malati e precari

Bergamo. Mezzo milione di euro per piantare nuovi alberi nei parchi cittadini, nelle aree verdi, lungo i viali, nei giardini delle scuole. Non alberi qualsiasi, ma specie resistenti all’ambiente urbano, con bassa manutenzione e classificate come anti-smog grazie all’elevata capacità di trattenere le polveri sottili.

L’investimento è stato deciso dalla Giunta comunale e l’assessora al Verde pubblico Marzia Marchesi dichiara: “Le piante, per loro natura, rendono ancor più vivibile l’ambiente urbano fornendo ossigeno, assorbendo, come noto, l’anidride carbonica e mitigando la calura grazie al processo di traspirazione che garantisce l’immissione nell’aria di quantità significative di umidità. Il progetto di potenziamento del patrimonio arboreo cittadino per il 2022, che riguarda complessivamente la piantagione di quasi 2mila nuovi alberi di buone dimensioni (non forestali) in altrettante aree di diversa tipologia, risulta quindi particolarmente importante non solo per gli aspetti di decoro urbano e di reintegro delle fallanze presenti sul territorio cittadino, ma soprattutto per la questione ambientale e di qualità del vivere che emergono sempre più in tutta la loro necessità e rilevanza”.

La scelta della tipologia di alberi viene fatta in funzione di alcune valutazioni quali l’impiego previsto, le condizioni dell’ambiente circostante (edifici, impianti, inquinamento atmosferico, ecc.), la massima altezza di crescita, la velocità di accrescimento, le caratteristiche del terreno, le temperature stagionali, l’umidità e il soleggiamento del luogo.

In generale, le specie migliori rispetto all’ambiente urbano, adottate anche per i prossimi interventi a Bergamo, sono quelle autoctone e della flora locale come il frassino maggiore, l’orniello, il biancospino, l’acero, il bagolaro, il ginko biloba, il gelso, il carpino bianco, il ciliegio, il pero, la quercia, il tiglio, l’ontano e il platano.

Contemporaneamente alle nuove piantagioni, la Giunta ha approvato anche il progetto esecutivo di manutenzione straordinaria delle alberature cittadine con interventi mirati di gestione dell’albero in grado di favorirne la longevità, mantenere il più possibile il portamento scelto (naturale o in forma obbligata), risolvere problemi di stabilità, verticalità ed ingombro, rimuovere focolai di infezione.

Un attento controllo effettuato su tutto il territorio comunale ha consentito di individuare alcuni viali alberati ed alcune aree verdi (circa 50) sui quali intervenire prioritariamente attraverso la potatura di contenimento di piante, anche con l’utilizzo della tecnica del tree climbing ove necessario, l’abbattimento di esemplari in precarie condizioni fitosanitarie, l’eliminazione delle ceppaie, la valutazione delle caratteristiche morfologiche e strutturali dell’albero e l’individuazione di situazioni di potenziale pericolo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI