Sei incontri

Lo spettacolo del wrestling fa tappa a San Paolo d’Argon

Al Centro Sportivo Comunale andrà in scena il ventunesimo capitolo di Fight Forever, la serie in cui la Italian Championship Wrestling mette in scena i suoi incontri migliori

San Paolo d’Argon. Un padrino, un ballerino e una motociclista entrano in un palazzetto. Non si tratta dell’inizio di una barzelletta, bensì di ciò che accadrà sabato sera (15 gennaio) quando il pittoresco universo del wrestling italiano farà tappa al Centro Sportivo Comunale di San Paolo d’Argon per Cold War, il ventunesimo capitolo di Fight Forever, la serie in cui la Italian Championship Wrestling (ICW) mette in scena i suoi incontri migliori.

Sport-spettacolo per eccellenza noto in Italia grazie ai mostri sacri che hanno segnato la cultura pop (Hulk Hogan, The Rock, John Cena), il wrestling coniuga l’atletismo necessario per sostenere gli incontri con la teatralità di memorabili personaggi sopra le righe, protagonisti di trame che mirano ad appassionare gli spettatori e che si concludono inevitabilmente con degli scontri sul ring. La ICW è attiva da vent’anni nello sviluppo di un movimento italiano, attraverso la formazione dei lottatori (spesso invitati ad esibirsi su palcoscenici internazionali, come recentemente accaduto a Francesco Akira, ventiduenne urgnanese campione in Giappone) e l’organizzazione di spettacoli (è la terza realtà in Europa per quantità di eventi realizzati annualmente).

La serata di San Paolo prevede sei incontri, quattro dei quali metteranno in palio le più importanti cinture della federazione; il piatto forte della serata sarà il match valido per il Titolo Italiano, che il campione in carica Alessandro Corleone, ormai a ridosso dei due anni di regno, difenderà contro Tony Callaghan, vincitore nel 2021 del prestigiosissimo torneo “Il Numero Uno”. Da segnalare anche la sfida per il Titolo Femminile in cui la carvichese Mary Cooper tenterà l’assalto all’alloro detenuto da Electra in un Falls Count Anywhere Match, una battaglia senza esclusione di colpi che, a differenza di un normale incontro, potrà concludersi anche fuori del ring, in qualunque parte del palazzetto e persino al suo esterno. Bergamasco è anche il neo-campione di Fight Forever, Dennis Carminati, che sabato difenderà per la prima volta il titolo contro il bresciano Mirko Mori.

“A causa della pandemia il 2021 è stato un anno difficile anche per il wrestling, ma l’abbiamo chiuso in bellezza con Pandemonium, l’evento più importante del nostro calendario. Intendiamo aprire altrettanto bene il 2022, nella speranza che possa essere un anno migliore per tutti – afferma il presidente ICW Emilio Bernocchi – Nel frattempo però il Covid non molla la presa, e proprio per questo la missione d’intrattenere il nostro pubblico e offrirgli qualche ora di svago si fa ancora più importante; nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, finché sarà possibile non ci fermeremo”.

La campana d’inizio risuonerà questo sabato 15 gennaio al Centro Sportivo Comunale di San Paolo d’Argon, in via Bartolomeo Colleoni 3. I biglietti per la serata hanno il costo di 12 euro gli interi e 8 euro i ridotti (per ragazzi fino a 12 anni), e sono riservabili scrivendo a info@icwwrestling.it o contattando il 335-1208244 (anche via WhatsApp). Per accedere sarà necessario il green pass rafforzato e indossare la mascherina di tipo FFP2. Per maggiori informazioni è disponibile il sito ufficiale della ICW all’indirizzo www.wrestlingitaliano.it.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI