Quantcast
Uccise un carabiniere in Città Alta e fuggì in Francia, oggi udienza per l'estradizione di Manenti - BergamoNews
L'ex terrorista

Uccise un carabiniere in Città Alta e fuggì in Francia, oggi udienza per l’estradizione di Manenti

Narciso Manenti è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Giuseppe Gurrieri la sera del 13 marzo 1979 nello studio di un medico

Ha una condanna all’ergastolo per l’omicidio del carabiniere Giuseppe Gurrieri avvenuto la sera del 13 marzo 1979 in Città Alta. Narciso Manenti, 63 anni, originario di Telgate, da allora vive in Francia ma presto potrebbe fare ritorno in Italia. Mercoledì 12 gennaio infatti è in programma un’udienza che riguarderà tutti i terroristi delle Brigate Rosse e di altre formazioni detenuti in Francia, con l’eccezione di Giorgio Pietrostefani che è in gravi condizioni di salute.

Manenti era finito in manette il 28 aprile dopo un’operazione concordata dai governi italiano e francese a carico di ex terroristi. Due giorni dopo era stato messo in libertà vigilata con gli altri terroristi. Da allora il governo italiano sta chiedendo la loro estradizione.

Manenti è stato condannato all’ergastolo nel 1986 per l’omicidio di Gurrieri del 13 marzo 1979. Quel giorno il carabiniere era fuori servizio e aveva accompagnato dal medico il figlio Mauro, 10 anni. L’appuntato entrò nello studio medico del dottor Pier Sandro Gualteroni. Mentre era in attesa della visita, fecero irruzione due giovani armati di pistola. Il carabiniere reagì, ma uno di loro sparò e lo uccise. Gurrieri morì a 50 anni davanti al figlio.

Si scoprì quasi subito, attraverso un volantino di rivendicazione firmato da “Guerriglia Proletaria”, gruppo di estrema sinistra vicino alla rete di “Prima Linea”, che il vero obiettivo dell’attentato era il dottor Gualteroni, medico del carcere di Bergamo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Narciso Manenti
L'udienza
Uccise carabiniere e scappò in Francia: slitta di nuovo l’estradizione di Manenti
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI