Quantcast
Koopmeiners da applausi in mezzo al campo, Muriel decisivo sotto porta - BergamoNews
Le pagelle di atalanta-venezia

Koopmeiners da applausi in mezzo al campo, Muriel decisivo sotto porta

Rimandato Musso, spiccano le prestazioni di Maehle e Palomino. Gasperini promosso a pieni voti

Musso 5,5 : Fa di tutto per costringere compagni e soprattutto pubblico alla ghiacciaia dei supplementari con un palleggio impensabile e suicida a metà della ripresa, ben per lui che il Venezia è un bel Anonimo Veneziano, indimenticabile film con Florinda Bolkan. Da aiutare psicologicamente perché troppo timoroso.

Scalvini 6 : Manca il tempo per lasciarlo sbagliare, lui se lo prende con disinvoltura schierato a destra della linea a tre. Da aspettare con pazienza.

De Roon ( 20’ 2t) : 6 Chiamato a rinforzare le chiusure non si prende rischi anche rinunciando ad accompagnare.

Demiral 6 : Lui i punti li prende in testa. Solito combattente anche in tempi di pace come per la gara con i veneti. Li grazia di testa quando la partita andava chiusa.

Palomino 7 : Maglia nerazzurra? Rimette le scarpette arancio per aiutare i fotografi. Quando va di anticipo non ha avversari.

Hateboer 6 : Curato, aspettato e ora guarito, ecco di nuovo il ritornello “ nuove esperienze”. Non è più cavallo pazzo, quando all’inizio di ripresa si divora una favorevole occasione con un destraccio da difensore non mancano i fischi. Quando ci riprova è sfortunato con la palla che non vuole entrare.

Koopmeiners 7,5 : Si rivedono i suoi cambi di gioco a tagliare il campo per 60 metri. Un altro lo faceva nel secolo scorso e si chiamava Luis Suarez per i diversamente giovani che lo videro in campo. Lo aspetti su punizione, sfiora il gol di testa in chiusura di prima parte. Il migliore anche per una costante continuità, che gli difettava.

Freuler 6,5 : Propositivo non si risparmia, tenta anche il gol personale senza precisione balistica.

Pezzella 6,5 : Trova quasi il gol con il piede sbagliato a premiare un fantastico tacco assist di Lucho che sta per Muriel.

Maehle ( 27’2t) 7 : Ci prende gusto, si fa tutto il campo per una ripartenza che vale il raddoppio e la qualificazione non proprio brillante.

Pessina 6,5 : Si sta ritrovando per una maglia da titolare e per l’azzurro che verrà.

Miranchuk 6 : Sul mercato è sempre con la valigia pronta, tiene a dimostrare il suo valore tanto che I difensori veneti, incitati da una ventina di tifosi eroici in Sud , non hanno alcun riguardo per le sue caviglie fin dall’inizio. Dopo un inizio di pregio si spegne e lo rivedi a sprazzi.

Muriel 7 : I compagni lo chiamano per nome, il pubblico se lo coccola, chiamato a fare gli straordinari, altro che andare via, pensa subito a metterla dentro. Impiega di più una inspiegabile Var a dare il suo consenso ( 1-0 all’11’)

Pasalic (27’2t) Sv

Gasperini 6,5 : A forza di salire le scale si arriva in cielo, era importante passare il turno e poco importa come perché anche quest’anno la Coppa Italia deve diventare, più dell’Europa League, un obiettivo concreto per mettere in bacheca un trofeo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Atalanta-Venezia, il film della partita
Appunti&virgole
Muriel fa magie e spinge l’Atalanta: contro l’Inter tocca a lui
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI