Quantcast
Prorogato per il 2022, 2023 e 2024 il bonus mobili. Con modifiche: ecco quali - BergamoNews

Fisco Facile

Fisco facile

Prorogato per il 2022, 2023 e 2024 il bonus mobili. Con modifiche: ecco quali

Rispetto all’originale versione del bonus mobili, questa proroga prevede delle importanti modifiche

La L. 234/2021 (Legge di Bilancio 2022) appena approvata ha prorogato anche per gli anni 2022, 2023 e 2024 il bonus mobili, consistente in una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici finalizzati ad arredare immobili che sono stati oggetto di ristrutturazione edilizia.

Rispetto però all’originale versione del bonus mobili, questa proroga prevede delle importanti modifiche che proveremo a riassumere di seguito.

Innanzitutto va detto che è stato ridotto il limite di spesa su cui calcolare la detrazione fiscale, e sono state modificate le caratteristiche degli elettrodomestici che possono usufruire del beneficio.

Nello specifico infatti si potrà usufruire del bonus anche nel 2022, 2023 e 2024 per acquistare mobili e grandi elettrodomestici che abbiano una classe non inferiore alla A se si tratta di forni, alla E per lavatrici, lavasciuga e lavastoviglie ed F per i frigoriferi e congelatori.

È necessario inoltre che gli acquisti siano finalizzati all’arredo di un immobile oggetto di ristrutturazione edilizia, a patto che la stessa sia iniziata a partire dal 1° gennaio dell’anno antecedente a quello nel quale vengono acquistati i mobili e gli elettrodomestici.

Per fare un esempio, per usufruire del bonus per acquisti eseguito nel 2022, sarà necessario che i relativi lavori di ristrutturazione siano partiti dal 1° gennaio 2021.

Relativamente ai limiti di spesa, il 2022 vedrà una riduzione dell’importo massimo che passerà dagli attuali 16.000 euro ad euro 10.000, per poi diminuire ulteriormente nel 2023 e 2024 a 5.000 euro.

Pertanto la detrazione del 50% verrà calcolata su importi di spesa massimi pari a:

– 10.000 euro, per acquisti effettuati sino al 31.12.2020;

– 16.000 euro, per acquisti effettuati sino al 31.12.2021;

– 10.000 euro, per acquisti effettuati sino al 31.12.2022;

– 5.000 euro, per acquisti effettuati nel 2023 e 2024.

Va inoltre sottolineato che, a seguito di precisazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate con la sua Circolare 7/2021, sarebbe teoricamente possibile beneficiare più volte del bonus mobili relativamente alla stessa unità immobiliare, qualora questa sia oggetto negli anni di diversi interventi di recupero, fermo sempre però il requisito che il recupero edilizio sia iniziato nell’anno antecedente a quello di acquisto dei mobili ed elettrodomestici.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI