Quantcast
Hub in piazzale Alpini: più di 200 tamponi il primo giorno - BergamoNews
Il servizio

Hub in piazzale Alpini: più di 200 tamponi il primo giorno fotogallery

Il 10% circa è risultato positivo. Coda in mattinata, poi smaltita, anche perché l’hub è attrezzato per eseguire un numero di tamponi 5 volte superiore

Bergamo. Sono stati poco più di 200 i tamponi eseguiti nella giornata di sabato 8 gennaio nel nuovo hub allestito da ATS Bergamo negli spazi offerti dal Comune di Bergamo in piazzale degli Alpini. Il 10 per cento circa è risultato positivo,

Coda in apertura, la mattina, anche fuori dalla tensostruttura allestita per alleggerire la pressione sui punti di somministrazione dei tamponi e sulle farmacie, pressione che nelle ultime settimane era divenuta insostenibile, con lunghe code, attese da parte dell’utenza e proteste da parte dei farmacisti, chiamati a un superlavoro negli ultimi mesi.

Il servizio, aperto tutti i giorni, è garantito grazie alla collaborazione con la Cooperativa OSA, Operatori Sanitari Associati, Humanitas Gavazzeni e con AVIS Comunale Bergamo.

La coda si è presto smaltita, anche perché l’hub è attrezzato per eseguire un numero di tamponi 5 volte superiore, circa 1000 al giorno. L’ATS ha scelto di dedicare tutte e quattro le linee attive all’esecuzione dei tamponi a carico del sistema sanitario regionale, “quindi gratuiti per il cittadino, per chiudere il periodo di isolamento e/o quarantena dei soggetti interessati”.

“Solo successivamente, invece, saranno attivate le linee per i tamponi in solvenza, cioè a pagamento: la decisione – ha spiegato ATS – intende “soddisfare quanto prima le numerose esigenze dei cittadini bergamaschi e garantire loro la più veloce ripresa delle attività lavorative e scolastiche da lunedì 10 gennaio”.

In alcune farmacie, però, c’è attualmente difficoltà ad eseguire tamponi, anche per via dell’altissimo numero di contagi di questi giorni, ben sopra i 4000 al giorno a Bergamo, e con un tasso di positività del 20% nella sola giornata di venerdì in Lombardia. Alcune farmacie della città hanno difficoltà a reperire o eseguire tamponi, tanto che ci sono tempi di attesa diversi, da poche ore fino a 5 giorni. In questo senso, l’hub di piazzale degli Alpini potrebbe risultare, anche alla luce delle nuove regole sull’utilizzo dei tamponi rapidi, molto utile da subito: diverse persone sono state allontanate, con la necessità di un tampone anche a pagamento, nella giornata di oggi, nonostante le disponibilità nella tensostruttura fosse altissima.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI