Quantcast
Bergamo e non solo, tra mostre e cultura: guida per un weekend a regola d’arte - BergamoNews
La panoramica

Bergamo e non solo, tra mostre e cultura: guida per un weekend a regola d’arte

Numerosi gli eventi che animano il primo mese dell’anno, appena cominciato

Come iniziare l’anno in bellezza? Con la bellezza… dell’arte. Numerose sono le mostre e gli eventi culturali che animano il primo mese dell’anno appena iniziato, a partire dalla città di Bergamo.

Fino al 13 febbraio 2021 è possibile visitare la mostra “Nulla è perduto. Arte e materia in trasformazione” alla GAMeC, la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo. (https://www.gamec.it/nulla-e-perduto-arte-e-materia-in-trasformazione/ ) Curato da Anna Daneri e Lorenzo Giusti il progetto coinvolge storici dell’arte, curatori, filosofi e scienziati per affrontare un discorso trasversale attorno al tema della materia, attivando contestualmente un dialogo con la storia delle scoperte scientifiche e con lo sviluppo delle teorie estetiche.

Attraverso una ricca selezione di opere provenienti da collezioni internazionali, pubbliche e private, la mostra mette in luce il forte legame che da sempre lega gli artisti alla chimica degli elementi e alle trasformazioni della materia. Il percorso diventa una riflessione attorno all’impatto dell’azione dell’uomo sugli equilibri naturali, dalla reperibilità delle risorse alle trasformazioni climatiche.

Per i nostalgici dell’analogico, la Ca’ Pesaro, Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia, ospita “Due mesi di carta”, una mostra dedicata al Paper Design e alle molteplici possibilità creative connesse all’uso della carta. (https://capesaro.visitmuve.it/it/mostre/mostre-in-corso/due-mesi-di-carta/2021/11/21668/due-mesi-di-carta/ ) Il Paper Design, un settore affermatosi negli ultimi anni applicato in diversi ambiti (editoria, oggettistica, arredo, mobilio, illustrazione, scenografia e animazione) rappresenta una valida alternativa all’uso della plastica, una esigente pressante per buona parte del settore industriale nonché una questione fortemente sentita dalle persone sempre più motivate all’utilizzo di materiali biodegradabili a causa del devastante impatto che l’inquinamento sta avendo sul nostro pianeta.

Gli amanti della fotografia non possono perdere il doppio omaggio allestito alla Triennale di Milano al fotografo Giovanni Gastel (1955 –2021): “The People I Like”, oltre 200 ritratti testimonianza dell’immensa varietà d’incontri che ha caratterizzato la lunga carriera di Gastel, e “I gioielli della fantasia”, che presenta uno dei primi lavori di successo internazionale del fotografo milanese. Venti immagini parte di un più ampio progetto commissionato all’autore da Daniel Swarowsky Corporation nel 1991 per l’omonimo libro e la mostra di gioielli del XX secolo, entrambi curati da Deanna Farneti Cera. (https://triennale.org/eventi/giovanni-gastel-the-people-i-like )

Sempre a Milano, l’arte si fonde alla scienza in un viaggio alla scoperta del mondo oceanico e della biodiversità del mare. Fino al 31 gennaio. Fino al 31 gennaio 2022, l’Università di Milano-Bicocca ospita “IllusiOcean“, la mostra ideata e coordinata da Paolo Galli, docente di ecologia dell’Ateneo, e realizzata in collaborazione con Mondadori Media e Museo Nazionale del Cinema di Torino. (https://www.illusiocean.it/ )

Firenze, la città della bellezza, non può mancare all’appello. Fino al 16 gennaio nella Chiesa di Santo Stefano al Ponte è allestita “Inside Dalì”, un’esperienza multisensoriale in bilico tra immaginazione e realtà porterà il visitatore verso l’universo onirico immaginario, e la vita, di uno dei maggior pittori del XX secolo e una vera icona del surrealismo: Salvador Dalí. (https://www.insidedali.it/?gclid=Cj0KCQiAoNWOBhCwARIsAAiHnEhhYQUFUxXApgYgW8zC3xCf9LyrLVc1ptfvlhzsn2TqnPIyj8MNKH0aAhXvEALw_wcB )

Nella città del giglio, a Palazzo Pitti, ha poi sede la mostra “Dall’inferno all’empireo. Il mondo di dante tra scienza e poesia”, che inquadra le competenze scientifiche di Dante nella cultura del suo tempo, tracciando il profilo del poeta come medico, abbachista, ‘geologo’ e cosmografo. (https://www.700dantefirenze.it/eventi/dallinferno-allempireo-il-mondo-di-dante-tra-scienza-e-poesia/). In particolare, i passi della Commedia, del Convivio e della Questio de aqua et terra sono illustrati attraverso l’esposizione di opere d’arte, manoscritti, modelli tridimensionali e prodotti multimediali sul sistema cosmologico, la geografia fisica e la geografia spirituale (Inferno, Monte Purgatorio, Paradiso terrestre).

Le possibilità di vivere un fine settimana pieno di bellezza sono molte. Queste devono però convivere con tutte le norme sanitarie disposte dalle autorità in seguito alla crisi pandemica in atto. Oltre a rispettare le regole anti-contagio, indossando idonei dispositivi di protezione, si consiglia di verificare la disponibilità e le modalità di accesso ad ogni mostra o evento in presenza, contattando direttamente la sede ospitante.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI