Bergamo

“Impossibile prenotare la dose booster per i 17enni. C’è un problema nel sistema”

La testimonianza di Emilia Tutore, che dallo scorso 27 dicembre sta cercando di fissare un appuntamento: "Neanche gli addetti del numero verde riescono a risolvere la situazione. E a mio figlio tra pochi giorni scade il green pass"

Bergamo. “Attenzione. Nessuna disponibilità per i parametri di ricerca inseriti”. Questa finestra, che si apre non appena si cerca di inserire la città di residenza o il codice di avviamento postale, appare a molti genitori che tentano di prenotare la terza dose per i ragazzi tra i 16 e i 17 anni.

La segnalazione arriva da Emilia Tutore, residente a Bergamo, che dallo scorso 27 dicembre sta cercando invano di prenotare la dose booster per suo figlio.

“Seguendo le dichiarazioni dell’assessore regionale Letizia Moratti, nel momento in cui hanno aperto le prenotazioni per i giovani dell’età di mio figlio, ho cercato di fissare un appuntamento – spiega la donna -. Inserisco il nome e il codice fiscale ma, nel momento in cui mi chiedono il comune di residenza, si blocca tutto il sistema. Ho provato e riprovato, ho addirittura inserito un’altra città o un altro cap ma si presenta sempre lo stesso problema”.

Così Emilia ha provato a telefonare al numero verde di prenotazione: “Mi hanno sempre risposto ma anche loro riscontravano la stessa difficoltà – racconta -. I centralinisti hanno aperto una segnalazione e io ho provato a chiamare anche nei giorni successivi, ma non sono mai riuscita a prenotare. Alla fine mi hanno detto di provare dopo il 9 dicembre”.

Il ragazzo però il 10 ricomincerà la scuola: “La seconda dose l’ha fatta il 17 luglio, tra poco scadono i sei mesi e gli scade anche il green pass, quindi non potrà più prendere i mezzi pubblici. Sono molto arrabbiata per questo disagio, oltre che preoccupata per possibili contagi. Io ho seguito tutta la procedura e mi domando per quale motivo siamo ancora a questo punto. Lo scorso marzo c’erano stati problemi con la prenotazione dei vaccini per gli anziani, ed ora con quelli per i ragazzi. Sarebbe opportuno verificare che i sistemi funzionino prima di avviare le prenotazioni”.

La signora non è la sola, a quanto dice, a non riuscire ad accedere: “Ci sono altre famiglie nella stessa situazione, anche gli amici di mio figlio non riescono a fissare l’appuntamento. A questo punto ci dicano cosa dobbiamo fare”.

Emilia alla fine ha tentato la carta del centro vaccinale al Papa Giovanni ed è stata fortunata: “Mi sono presentata con mio figlio direttamente all’ospedale, ho spiegato la situazione e l’hanno vaccinato senza appuntamento”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI