Quantcast
Sebino Spa: record storico di ordini: +32% rispetto al 2020 - BergamoNews
Madone

Sebino Spa: record storico di ordini: +32% rispetto al 2020

Gianluigi Mussinelli, amministratore delegato: "Una ulteriore conferma che il settore è in forte espansione, trainato non solo dall’e-commerce"

Madone. Sebino Spa, system integrator leader nell’impiantistica antincendio e security, informa che nel corso del 2021 sono stati sottoscritti dalla capogruppo ordini per commesse, realizzate o da realizzarsi, per un totale di circa 41,5 milioni di euro, con un incremento del 32% sul medesimo parametro del 2020, quando le commesse sottoscritte erano state pari a 31,5 milioni di euro.

“Si sta per chiudere un anno record per la divisione impiantistica di Sebino – spiega Gianluigi Mussinelli, amministratore delegato -. Una ulteriore conferma che il settore è in forte espansione, trainato non solo dall’e-commerce, ma da altri 3 importanti fattori che si sono materializzati anche e soprattutto a causa della pandemia e degli effetti derivanti dall’incremento dei prezzi dei beni; il primo fattore è relativo alle attività di “reshoring” dall’Asia della produzione di beni, il secondo è la volontà delle aziende di non correre rischi su interruzioni della supply chain ed il terzo è costituito dall’incremento dei costi di trasporto ed anche dalla scarsa disponibilità di autisti. Tali circostanze stanno dando ulteriore impulso al settore sempre più strategico della logistica in tutta Europa”.

Si prevede che il portafoglio ordini della società di Madone alla fine del corrente anno si attesti a 29 milioni di euro – di cui 7 milioni relativi alla Romania dove ha sede una filiale interamente controllata dalla società bergamasca – rispetto ai 20 milioni dello scorso anno, di cui 1,8 milioni, anche in questo caso, relativi alla Romania.

“Assistiamo – conclude Mussinelli -, inoltre, a scelte strategiche di posizionamento di hub logistici nel nostro Paese da parte di aziende europee leader nei loro settori. Da ultimo ed in tema di e-commerce, rileviamo quanto recentemente apparso sulla stampa sulla volontà dell’operatore di e-commerce russo Ozon di espandersi nel nostro Paese nel 2022; afferma, infatti, il CEO: ‘le società italiane potranno inserire i loro prodotti sulla nostra piattaforma e noi forniremo opzioni di logistica per le spedizioni in Russia e ritorno’. Sebino attende con ovvio interesse gli sviluppi di tale progetto”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI