Quantcast
Primo bilancio di sostenibilità per la Camera di Commercio: oltre 9,5 milioni per imprese e promozione del territorio - BergamoNews
A cura di

Focus Economia

Bergamo

Primo bilancio di sostenibilità per la Camera di Commercio: oltre 9,5 milioni per imprese e promozione del territorio

Riferito al 2020, è tra i primi del sistema camerale italiano. Il documento mette nero su bianco non solo i risultati raggiunti, quanto l’avvio di un percorso verso un futuro più sostenibile, che parte dal chiedersi quanto ciò che si è fatto ha tenuto conto della crescita ma anche delle ricadute sulle generazioni future, dello sviluppo ma anche dell’ambiente, delle performance così come della qualità del lavoro e del livello di inclusione

Bergamo. Un documento che mette nero su bianco non tanto – e non solo – i risultati raggiunti, quanto l’avvio di un percorso verso un futuro più sostenibile, che parte dal chiedersi quanto ciò che si è fatto ha tenuto conto della crescita ma anche delle ricadute sulle generazioni future, dello sviluppo ma anche dell’ambiente, delle performance così come della qualità del lavoro e del livello di inclusione.

Sono i quesiti del secolo, non a caso riassunti dagli SGDs, gli Obbiettivi di Sviluppo Sostenibile promossi dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e indicati come parametri di riferimento a livello globale: la Camera di Commercio di Bergamo – tra le prime all’interno del sistema camerale italiano – ha fatto la sua parte, e ha presentato il suo primo Bilancio di Sostenibilità.

Si riferisce al 2020, un anno terribile per la Bergamo colpita duramente dal Covid-19 e dalle sue conseguenze economiche: un anno che però non ha frenato, anzi ha dato nuovi stimoli al percorso verso la redazione di un documento che riassume e comunica i valori, le attività e gli impatti dell’attività della Camera di Commercio a tutti coloro che detengono un interesse nei suoi confronti: sono i cosiddetti stakeholder, quella rete di attori dal diverso profilo che include tra gli altri imprese e consumatori, risorse umane dell’Ente e organi camerali, associazioni di categoria e sistema del credito.

Sostegno ad imprese, innovazione e infrastrutture, promozione della crescita economica e del lavoro, semplificazione e trasparenza, promozione di un’istruzione di qualità sono tra le priorità dell’Ente emerse da quella che in termini tecnici si chiama analisi di materialità, elemento fondante del Bilancio di Sostenibilità, che identifica le tematiche di maggiore rilevanza su cui viene valutata la capacità e l’impegno a contribuire allo sviluppo sostenibile del territorio da parte della Camera di Commercio di Bergamo.

Nel rendicontare in modo dettagliato il valore distribuito, il totale delle spese per interventi di promozione economica nel 2020 è risultato superiore a 9,5 milioni di euro, a sostegno soprattutto di competitività e innovazione delle imprese (36,06%), promozione del territorio (16,96%), formazione d’impresa e orientamento al lavoro (16,23%).

Tra i progetti promossi nel 2020 in bergamasca la Camera di Commercio ha rivolto una particolare attenzione a quelli legati alla valorizzazione del patrimonio culturale, del turismo e dell’enogastronomia – da ‘Bergamo Green’ a ‘Forme creative’ fino ad ‘East Lombardy’ -, riconosciuti come veri volani di uno sviluppo equilibrato e sostenibile per l’intero territorio.

Il documento – redatto con la consulenza metodologica di FieldFisher – evidenzia però anche come nel portare avanti le proprie attività a servizio del tessuto economico bergamasco la Camera abbia tenuto conto di inclusione e competenza, visto che tra le 87 risorse umane a disposizione dell’Ente il 75% sono donne e il 42% è in possesso di un diploma di laurea. Così come di parametri di efficienza e di semplificazione: la media dei pagamenti delle fatture da parte di Camera di Commercio nel 2020 è stata di 15 giorni inferiore alla scadenza stabilita dalla normativa (fissata a 30 giorni), 46 fascicoli cartacei relativi alle Persone giuridiche private su 221 sono stati dematerializzati e la piattaforma di Servizi On-Line (SOL, +68,5% gli utenti registrati in un anno) è stata potenziata riducendo la permanenza degli utenti allo sportello fisico a 10 minuti e aumentando fino a 120 il numero di accessi giornalieri senza code o attesa.

Il tutto si è svolto nel contesto dell’emergenza pandemica, durante la quale, si legge nel Bilancio di Sostenibilità, la Camera di Commercio di Bergamo ha lavorato senza interruzioni, nella logica del “pieno servizio”: introducendo lo Smart Working (da 2,5 a 4 giorni a settimana a seconda dei mesi dell’anno) ma mantenendo le iniziative di welfare aziendale già avviate così come l’accesso al part-time e alla flessibilità dell’orario di lavoro per periodi circoscritti, per venire incontro alle necessità di madri e padri lavoratori o a particolari situazioni di fragilità.

Il Bilancio di Sostenibilità 2020 di Camera di Commercio è disponibile al seguente link: https://www.bg.camcom.it/camera/amministrazione-trasparente/bilanci/bilancio-di-sostenibilita

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
bilancio sostenibilità
L’intervista
Maria Paola Esposito: “Col bilancio di sostenibilità più fiducia nella Camera di Commercio”
Carlo Mazzoleni - Camera di commercio di Bergamo
L'intervista
Carlo Mazzoleni: “Dobbiamo preservare le generazioni future”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI