Quantcast
Cena sociale e tempo di bilanci per la Scuderia Fulvio Norelli - BergamoNews
A cura di

Scuderia Norelli

Il resoconto

Cena sociale e tempo di bilanci per la Scuderia Fulvio Norelli

I soci e gli amici della Scuderia Norelli come da tradizione, interrotta solamente lo scorso anno a causa della pandemia, al termine di una lunga stagione agonistica si riuniranno a cena per festeggiare i successi sportivi, la costituzione del nuovo Moto Club “Scuderia Fulvio Norelli”, e anche per scambiarsi gli Auguri per il prossimo Natale e per l’Anno Nuovo

I soci e gli amici della Scuderia Norelli come da tradizione, interrotta solamente lo scorso anno a causa della pandemia, al termine di una lunga stagione agonistica si riuniranno a cena per festeggiare i successi sportivi, la costituzione del nuovo Moto Club “Scuderia Fulvio Norelli”, e anche per scambiarsi gli Auguri per il prossimo Natale e per l’Anno Nuovo.

L’incontro avverrà sabato 18 dicembre prossimo e nel corso della serata verranno distribuiti gli attestati di partecipazione alla costituzione del nuovo sodalizio, mentre saranno ricordati i brillanti risultati agonistici riportati durante la stagione appena conclusa, che ha visto i piloti impegnati nei campionati enduro e epoca, nazionali, regionali e al Trofeo Mondiale Vintage dell’Isola d’Elba.

Nel Campionato Italiano Enduro Major, che ha preso il via il 21 marzo a Graffignano (Viterbo) per proseguire a Montecalvo Irpino (Avellino), Farini (Piacenza), Monteu Roero (Cuneo) e concludersi il 10 ottobre a Anghiari (Arezzo), Davide Marangoni, su KTM 300 cc 2T, si è laureato Campione d’Italia nella classe Veteran 2T, bissando in tal modo il successo dello scorso anno e aggiudicandosi anche il Trofeo KTM, mentre Carmelo Mazzoleni, su KTM 300 cc 2T, ha conquistato il 3° posto di classe nella Expert 300.

Nel Campionato Regionale Enduro Major, sia Davide Marangoni che Carmelo Mazzoleni hanno conquistato il titolo di Campione Regionale 2021.

Un affettuoso riconoscimento va alla Direttrice Sportiva del settore Enduro Caterina Bonsi Casartelli che ha seguito i piloti durante le trasferte di gara in giro per l’Italia.

Per il Campionato Italiano Regolarità Epoca Gruppo 5, iniziato il 9 maggio a Umbertide (Perugia) e proseguito a Ragogna (Udine), Casciana Terme (Pisa), Vertova (Bergamo), Massa Marittima (Grosseto) e terminato il 26 settembre a Polcenigo (Pordenone), Marco Bianchi, su Puch 175 cc 2T del 1976, ha riconfermato il titolo di Campione d’Italia nella classe C4  fino a 175 cc 2T, come pure  Paolo Giulietti, su KTM 495 cc del 1981, che nella classe D6 oltre 250 cc 2T si è laureato Campione d’Italia per il 3° anno consecutivo.

Altri piazzamenti per Massimo Riva, su Moto Guzzi 175 cc 4T del 1969, terminato 3° nella classe B2 fino a 175 cc 4T e Alfredo Bottarelli, su Villa 125 cc 2T del 1980, pure 3° nella classe D3 fino a 125 cc 2 T.

Quanto alle Squadre di Club, il 3° posto nella graduatoria per le Squadre Vaso aggiudicato alla Squadra della Scuderia Fulvio Norelli.

Nel Campionato Regionale Regolarità Epoca Gruppo 5 sono 4 i titoli di Campione Regionale conquistati dai piloti: Valerio Signorelli, su Ancillotti 50 cc 2T del 1972, nella classe A1 fino a 50 cc 2 T; Massimo Riva, su Moto Guzzi 175 cc 4T del 1969, nella classe B2 fino a 175 cc 4T; Marco Bianchi, su Puch 175 cc 2T del 1976, nella classe C4 fino a 175 cc 2T e Roberto Novetti, su Husqvarna 125 cc 2T del 1982, nella classe X2 fino a 125 cc 2T.

Ottimi 2° posti per: Walter Facheris, su KTM 350 cc 2T del 1980, nella classe D6 oltre 250 cc 2T; Luca Locatelli, su KTM 125 cc 2T del 1982, nella classe X2 fino a 125 cc 2T e Daniele Di Prima, su Kawasaki 80 cc 2T del 1982, nella classe T80 RS fino a 80 cc 2T.

Inoltre buoni 3° posti per: Giacomo Cremaschi, su Beta 250 cc 2T del 1975, nella classe C5 fino a 250 cc 2T e Giulio Gambarini, su Husqvarna 125 cc 2T del 1981, nella classe D3 fino a 125 cc 2T.

Tra le Squadre di Club, il 2° posto nella graduatoria per le Squadre Trofeo e il 2° per le Squadre Vaso aggiudicati alle due Squadre della Scuderia Fulvio Norelli.

Al FIM Enduro Vintage Trophy disputato all’Isola d’Elba, nel 40° anniversario della Sei Giorni Internazionale del 1981, tra i 14 piloti della Scuderia Norelli presenti in gara si sono distinti: Fabio Casotto, su Fantic Motor 100 cc del 1980, classificato nella classe C3 fino a 100 cc 2T 1980, e Paolo Giulietti, su KTM 495 cc del 1980, pure nella classe C7 oltre 250 cc 2T e 4T 1980, entrambi premiati con medaglia Oro.

Ottimi anche i 3° posti di Alfredo Bottarelli, su KTM 175 cc 2T del 1975, nella classe A4 fino a 175 cc 2T 1975; Massimo Riva, su Moto Guzzi 175 cc 4T del 1969, nella classe B1 fino a 175 cc 4T 1975, e Riccardo Terranova, su Cagiva 125 cc 2T del 1980, nella classe C4 fino a 125 cc 2T 1980, tutti premiati con medaglia Bronzo.

Un doveroso riconoscimento va al Direttore Sportivo del settore Epoca Renato Signorelli, che da anni segue i piloti durante tutte le trasferte di gara.

Infine, nel Campionato Italiano Motocross Epoca Gruppo 5, Paolo Bregalanti, su TGM 50 cc 2T, si è laureato Campione d’Italia nella classe F1, vincendo 5 prove delle 7 su cui si è articolato il Campionato ed inoltre sul campo di motocross di Arco di Trento ha partecipato al Trofeo delle Nazioni, equivalente al Campionato Europeo per squadre nazionali, quale componente della rappresentativa italiana che si è classificata al 2° posto, alle spalle di quella olandese e davanti alla svedese.

A conclusione dell’annata agonistica un sincero ringraziamento va agli Amici che, con il loro supporto economico seppure in un momento così critico a causa della pandemia, hanno permesso di affrontare e sostenere una stagione comunque impegnativa ed onerosa, ma non avara di successi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI