Quantcast
Appello bipartisan perché nella manovra si preveda il sostegno psicologico a scuola - BergamoNews
Per studenti e genitori

Appello bipartisan perché nella manovra si preveda il sostegno psicologico a scuola

Lo lanciano le parlamentari bergamasche Carnevali (PD), Gallone (FI), Pergreffi (Lega)

Un appello bipartisan dalle parlamentari bergamasche Alessandra Gallone (Forza Italia), Elena Carnevali (Partito Democratico) e Simona Pergreffi (Lega). tema: il sostegno psicologico per gli studenti e i genitori.

Nella fase decisiva della Legge di Bilancio, scrivono le tre parlamentari, “rinnoviamo l’appello lanciato dal Consiglio Nazionale degli Psicologici già sottoscritto da molti senatori e deputati affinché nella Manovra non si interrompano i progetti di sostegno psicologico nelle scuole per i tanti ragazzi e ragazze che ne hanno necessità. La continuità del supporto psicologico nelle scuole è fondamentale per sconfiggere il disagio, i disturbi di ansia e di depressione e per evitare che si trasformino in disturbi psico-comportamentali, come purtroppo accade”.

Serve, proseguono “anche dare seguito a quanto già previsto nel decreto ‘Ristori bis’ che prevedeva il rafforzamento – con autorizzazione alle regioni e province autonome fino al 31/12/21 – con il reclutamento straordinario di personale per fornire forme di sostegno ai bambini e agli adolescenti, alle loro famiglie e ai docenti”.

E concludono: “Vorremmo che accanto al rafforzamento delle professionalità degli psicologi nel SSN e la continuità nelle scuole ci sia la possibilità di poter garantire anche attraverso voucher – come la Francia ha fatto – l’accesso al supporto psicologico, affinché questo non sia solo per le famiglie che possono sostenerne i costi previsti. Nella nostra provincia si sta facendo molto con le risorse attuali e con la sinergia dei servizi pubblici e privati accreditati e con tanti professionisti qualificati. Si denota però che manca un presidio di ricovero nell’azienda ospedaliera per gli adolescenti e giovanissimi con esordi psichiatrici anche gravi. Serve un capillare e diffuso sostegno alle famiglie e ai loro figli più esposti alla sofferenza buia e spesso lacerante”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI