Quantcast
Raccolta fondi per il rimpatrio della salma di Davide Lego, il giovane morto a Tenerife - BergamoNews
La colletta

Raccolta fondi per il rimpatrio della salma di Davide Lego, il giovane morto a Tenerife

Promotori dell'iniziativa lo Strabar di Terno d'Isola e la squadra "Asd Aurora Terno" di terza categoria, nella quale il 28enne giocava

Terno d’Isola. Una raccolta fondi per aiutare la famiglia di Davide Lego a sostenere le spese per il rimpatrio della salma.

I parenti del giovane 28enne, deceduto sabato 11 dicembre a causa di un incidente in motorino a Tenerife, si trovano ancora alle Canarie per sbrigare tutte le pratiche necessarie a riportare Davide in Italia.

“Solo per le pratiche sono necessari circa 7mila euro – racconta Curzio Magri, titolare dello Strabar e promotore dell’iniziativa insieme all’Ads Aurora Terno, la squadra di terza categoria nella quale giocava anche Davide -. Abbiamo quindi pensato di dare una mano raccogliendo del denaro per riportare a casa il nostro amico”.

Davide Lego si trovava a Santiago del Teide dallo scorso 17 novembre: “Aveva raggiunto altri due amici di Terno che già vivevano lì – spiega Curzio -. Voleva fare un’esperienza, provare a cambiare vita. Lui lavorava in una casa di riposo, gli avevano anche rinnovato il contratto perché era una persona che si impegnava molto e si faceva voler bene da tutti, ma era giovane e sentiva il bisogno di cercare altro”.

Il 28enne trascorreva tanto tempo al centro sportivo e si fermava volentieri allo Strabar: “Quando c’era bisogno ci dava una mano, ad esempio in occasione delle feste – continua Magri -. Sono tantissime le fotografie che lo ritraggono in nostra compagnia qui nel locale, ci divertivamo molto insieme e con i suoi compagni di squadra”.

Sulla pagina Facebook dello Strabar c’è un messaggio di saluto per Davide: “Che bello averti conosciuto, averti avuto con noi, sapere che esistono persone solari come te, sempre con un sorriso sulle labbra, una gentilezza sopraffina che pochi hanno. Ma soprattutto è stato bello vederti ancora una volta la sera prima in chat, parlare con te, come se sapessi che fosse l’ultima. Grazie per averci scelto, ci manchi tantissimo. Ciao Davide…”.

“Ti chiamavo riccioli d’oro perché eri davvero un ragazzo d’oro”, “”Bello come il sole”, “Sempre gentile e sorridente”, “Ti ricorderemo sempre”, sono alcuni dei commenti apparsi sotto il post.

La raccolta firme per sostenere le spese del rimpatrio sta dando già buoni risultati: “C’è tanta solidarietà, molte persone hanno aderito e speriamo di poter davvero essere d’aiuto alla sua famiglia”, conclude Curzio.

Chi volesse partecipare può consegnare la sua offerta direttamente allo Strabar o effettuare un bonifico sull’iban dedicato IT 38 Z 3253 2032 0000 6571 615454 intestato a Vincenzo Spatera, con causale “Tutto per te D.”

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI