Quantcast
Contro il Napoli un grande Toloi e l’Atalanta colpisce ancora - BergamoNews
Top&flop

Contro il Napoli un grande Toloi e l’Atalanta colpisce ancora

Con questi tre punti la classifica si fa molto interessante: Milan 38, Inter 37, Napoli 36 e Atalanta 34

Altro successo, il quinto consecutivo, e altro segnale importante al campionato e anche a sè stessi, per la consapevolezza generale del gruppo.

Questa gara presentava un’opportunità pazzesca. Se con un Napoli a pieno regime l’Atalanta sarebbe partita lievemente sfavorita, con i partenopei senza ben sei titolari vincere non era sicuramente una passeggiata, ma quantomeno si era trasformata in un’enorme occasione della serie “Non ricapita più di affrontare un Napoli ridotto così”.

L’Atalanta parte forte e con la rete di Malinovskyi sembra mettere in discesa la sfida. I partenopei però non ci stanno e, nonostante le assenze, con orgoglio ha affrontato il match a viso aperto con personalità cercando di cogliere tutte le opportunità soprattutto in ripartenza. A cavallo dei due tempi gli azzurri mettono in difficoltà una Dea andata vicino allo 0-2 in più occasioni con Pessina e Zappacosta e gli uomini di Spalletti ribaltano il risultato.

Con questi tre punti la classifica si fa molto interessante: Milan 38, Inter 37, Napoli 36 e Atalanta 34.

Dire che è presto per parlare di Scudetto non è mettere mani avanti ma una realtà. Lo Scudetto si puoi sognare se a marzo gli orobici saranno in lotta piena. L’Inter campione in carica rimane la favorita,  ma sicuramente chi tra le quattro vincerà il trofeo è una squadra che gioca con qualità, che propone calcio e questo rende bello il nostro campionato.

All’Atalanta il compito di sparigliare tutto e fare il colpaccio.

Ma ora arriva la Champions, la sfida da dentro o fuori. Sarà Champions, Europa League o nulla? Una cosa è certa: se le previsioni son confermate con la neve in arrivo si preannuncia un match epico.

TOP E FLOP

Il migliore in campo è il capitano Toloi: due gol arrivano dalla sua ormai consueta abilità di partecipazione totale alla manovra anche offensiva, in più compie un paio di interventi in difesa provvidenziali e con una tempistica da applausi.

Demiral e Freuler con le reti riscattano due sbavature in occasione delle reti dei padroni di casa: il turco applica la trappola del fuorigioco a Mertens quando il belga parte dalla propria metà campo, lo svizzero è molto leggero e permissivo su Malcuit che apre il cross da cui deriva l’1-1.

Due riflessioni anche su Malinovskyi e Pessina: l’ucraino al momento fa fruttare al meglio la caratteristica base che ha ossia il tiro da fuori e anche quando non entusiasma nella prestazione il suo zampino c’è sempre (negli ultimi due anni secondo solo a Messi per gol da fuori area), mentre il numero 32 dopo l’infortunio non ha ancora recuperato a pieno la gamba e si vede.

LE PAGELLE

Musso 6

Toloi 8,5

Demiral 7

Palomino 7

Zappacosta 6,5 (Hateboer 6,5)

Freuler 7

De Roon 7

Maehle 6,5 (Djimsiti SV)

Pessina 5,5 (Ilicic 6,5)

Malinovskyi 7 (Pasalic 6)

Zapata 7 (Muriel 6)

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI