Polizia

Silvio Esposito è il nuovo dirigente della Squadra Mobile di Bergamo

Ha 42 anni ed è originario della provincia di Napoli. Mercoledì l'insediamento in via Noli accolto dal questore Maurizio Auriemma e da tutti i funzionari

Bergamo. La Squadra Mobile della Polizia di Bergamo ha un nuovo dirigente. È il vice questore Silvio Esposito, accolto nella mattinata di mercoledì dal questore Maurizio Auriemma.

Il dirigente ha incontrato tutti i funzionari della questura e, accompagnato dal questore, il prefetto Enrico Ricci e il procuratore della Repubblica Antonio Angelo Chiappani.

Silvio Esposito è originario della provincia di Napoli, ha 42 anni e, dopo aver conseguito a pieni voti la laurea in giurisprudenza all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, nel 2004 è entrato in polizia, frequentando il 95^ corso di formazione per funzionari alla Scuola Superiore di Polizia a Roma.

Nel frattempo, ha conseguito un master di 2° livello con lode in Scienze della Sicurezza presso l’Università “La Sapienza” di Roma e una laurea specialistica in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni all’Università degli Studi di Catania.

Il vice questore Esposito ha cominciato il proprio percorso professionale alla Questura di Lecco, prima come funzionario addetto della Divisione Anticrimine e, successivamente, come dirigente della locale Squadra Mobile.

Nel 2012 è approdato a Bologna come addetto della Direzione Investigativa Antimafia – Sezione Operativa per poi a tornare a dirigere la Squadra Mobile prima della questura di Pordenone e, da ultimo, della questura di Nuoro.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI