Il report

Vigili del fuoco: nel 2021 seimila interventi, 44 persone disperse ritrovate, tanti salvataggi e soccorsi

Dal comando di Bergamo sono partite squadre per l'emergenza neve in Veneto, in Friuli e a L'Aquila, per una frana nel Varesotto e per incendi boschivi in Sicilia e Calabria

Bergamo. Sono circa 6mila gli interventi effettuati dai vigili del fuoco del comando provinciale di Bergamo nel corso del 2021, del quale fanno parte la sede principale di via Codussi a Bergamo, i distaccamenti di Clusone, Dalmine e Zogno, il distaccamento aeroportuale di Orio al Serio, e i distaccamenti volontari di Madone, Romano di Lombardia, Treviglio, Lovere e Gazzaniga.

Le attività in cui i vigili del fuoco sono stati impegnati riguardano per lo più salvataggi e soccorsi (32%), seguiti dagli incendi (21%) e dagli incidenti stradali (9%). Gli interventi vari ricoprono il 38% dell’attività.

Le ricerche di persone scomparse nel 2021 sono 44.

Gli interventi più rilevanti riguardano un’esplosione con conseguente incendio in un’abitazione di Torre de’ Roveri nel marzo scorso, un intervento per incendio tubature del gas ad Almenno San Bartolomeo a maggio, un intervento alla fonderia Pilenga di Lallio per la rottura del rivestimento refrattario del forno a giugno, l’elicottero precipitato a Pontida nel mese di luglio e il salvataggio, ad agosto, di una persona caduta in un dirupo di 30 metri a Valtorta. Fortunatamente nessuna delle persone coinvolte in questi episodi ha perso la vita.

Da menzionare anche il grosso incendio di un deposito a Verdellino all’alba dello scorso 25 novembre: i vigili del fuoco sono stati impegnati diverse ore, con 12 mezzi, per domare le fiamme.

Dal comando di Bergamo sono partite squadre di partecipazione al dispositivo soccorso calamità nazionali per l’emergenza neve in Veneto, in Friuli e a L’Aquila, per una frana nel Varesotto e per incendi boschivi in Sicilia e Calabria.

I servizi di vigilanza in occasione di spettacoli pubblici sono stati 103.

Numerose le iniziative per la promozione della cultura della sicurezza: i vigili del fuoco hanno incontrato 560 alunni e studenti delle scuole ed hanno creato “Pompieropoli” dove far sperimentare le varie attività a circa 400 bambini in occasione della manifestazione “Un abbraccio tra due territori- Bergamo e Brescia”.

Costante la formazione e l’aggiornamento del personale e la partecipazione ad esercitazioni e a corsi.

In occasione dei festeggiamenti di Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco, in programma il 4 dicembre con una messa celebrata al Santuario di Borgo Santa Caterina, diversi vigili del fuoco verranno premiati per essersi particolarmente distinti durante il loro lavoro o per aver dedicato tanti anni alla professione.

Riceveranno un diploma di lodevole servizio prestato nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco i capi reparto esperti Ezio Saroglia, Giovanni Cremaschi, Enzo Pellegris e il capo reparto Massimo Arici.

Riceveranno la croce di anzianità per aver prestato servizio per più di 15 anni Marco Pullara e Angelo Ventura come personale permanente; Michele Marconi, Nicola Castiglione, Emanuele Moretti e Simone Nervi come personale volontario.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
stefano rosario gabriele
La storia
Salvò ragazza dall’annegamento: premio ministeriale per il vigile del fuoco bergamasco
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI