Urgente

Covid, allarme variante Omicron: “Chi è stato in Sudafrica e in questi paesi contatti l’Ats Bergamo”

Il Ministro della Salute (con ordinanza in vigore dal 26 novembre al 15 dicembre 2021) ha disposto limitazioni/divieti di ingresso/transito in Italia per coloro che hanno soggiornato/transitato anche in Lesotho, Botswana e Swatini, Zimbabwe, Malawi, Mozambico, Namibia nei 14 giorni precedenti

Bergamo. Per contenere la diffusione del Covid-19 nella sua variante Omicron, l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo è al lavoro per attuare le ultime disposizioni.

In particolare, il Ministro della Salute (con ordinanza in vigore dal 26 novembre al 15 dicembre 2021) ha disposto limitazioni/divieti di ingresso/transito in Italia per coloro che hanno soggiornato o transitato in Sudafrica, Lesotho, Botswana e Swatini, Zimbabwe, Malawi, Mozambico, Namibia nei quattordici giorni precedenti.

L’ordinanza, inoltre, dispone l’obbligo per le persone che si trovano già in Italia a partire dal 12 novembre scorso, dopo soggiorno/transito in uno o più Paesi tra quelli sopra indicati, di mettersi in contatto urgentemente con il Dipartimento di Prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, anche in assenza di sintomi compatibili con Covid-19.

“L’Agenzia di Tutela della Salute disporrà i tamponi molecolari obbligatori nonché le disposizioni di quarantena previste – si legge in una nota -. Pertanto si invitano le persone interessate dagli obblighi della citata Ordinanza di mettersi in contatto con la dovuta urgenza ai seguenti recapiti telefonici 035.2270585 – 586”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI