Alzano lombardo

“Occhi azzurro cielo, bionda come il sole”: l’ultimo saluto a Dalila, morta improvvisamente a 28 anni

Lo striscione esposto dagli amici fuori dalla chiesa parrocchiale di Nese. Sul decesso della giovane aperta un'inchiesta

Alzano Lombardo. Dolore e commozione sabato mattina, 27 novembre, ai funerali della 28enne Dalila Bianchi, morta improvvisamente nella notte tra lunedì 22 e martedì 23 novembre.

Fuori dalla chiesa parrocchiale di Nese, gli amici hanno esposto uno striscione con scritto “occhi azzurri come il cielo, bionda come il sole. Ciao Dalila”. Per ricordare le sue passione, c’erano la maglia dell’Alzanese e della Juventus, di cui era tifosissima.

La giovane, che lamentava dolori e febbre alta, era andata al pronto soccorso dell’ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano lunedì mattina. Dopo gli esami del caso, è stata dimessa e le sono stati prescritti degli antibiotici da prendere a casa. Nella notte, però, le sue condizioni sono precipitate ed è morta tra le braccia della madre.

La procura di Bergamo ha aperto un fascicolo d’inchiesta a carico di ignoti e sul cadavere della giovane giovedì è iniziata l’autopsia. Gli esami e i test da eseguire sono molto lunghi: stando a quanto comunicato dall’avvocato della famiglia, Benedetto Maria Bonomo, ci vorranno 80 giorni per terminarli. “Non vogliamo puntare il dito contro nessuno – ha detto il legale – soltanto capire cosa sia successo”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Generico novembre 2021
Il dramma
Dalila, morta all’improvviso a 28 anni: la Procura apre un fascicolo, disposta l’autopsia
dalila
Alzano lombardo
Il dramma di Dalila, morta improvvisamente a 28 anni: “Difficile trovare un senso”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI