Quantcast
La bellezza del Rinascimento: trucchi e acconciature ai tempi di Giovan Battista Moroni - BergamoNews
Albino

La bellezza del Rinascimento: trucchi e acconciature ai tempi di Giovan Battista Moroni

Nell’ambito del progetto Moroni 500 di Comune di Albino e Promoserio, un pomeriggio all’insegna della moda di cinque secoli fa, grazie alla collaborazione con l’Istituto Abf di Albino

Albino. I segreti di bellezza del Rinascimento, trucco e parrucco compresi: nell’ambito del progetto Moroni 500 di Comune di Albino e Promoserio, un pomeriggio all’insegna della moda di cinque secoli fa, grazie alla collaborazione con l’Istituto Abf di Albino. Trucchi e acconciature ai tempi di Giovan Battista Moroni è il tema della sfilata cinquecentesca in programma sabato 20 novembre, dalle 15 alle 18, all’Auditorium Cuminetti di Albino.

Le allieve del Settore Benessere dell’Abf di Albino si cimenteranno con trucchi e acconciature di foggia rinascimentale, giocando con i colori tanto cari a Giovan Battista Moroni. Il risultato sarà una frizzante sfilata cinquecentesca rivisitata dai ragazzi di oggi.
L’Azienda bergamasca formazione (Abf) ha sede ad Albino e propone quattro corsi: operatore elettrico, operatore del benessere/estetica, operatore del benessere/acconciatura e percorsi personalizzati. per un totale di circa 300 allievi. Al lavoro per mettere a punto la sfilata a tema in tutti i suoi aspetti ideativi e organizzativi, tra il dietro le quinte e il palcoscenico, sono una settantina di studenti delle classi seconda e terza “Operatore del benessere/estetica” e seconda “Operatore del benessere/acconciatura”.

A coordinare il progetto Elena Mutti, da otto anni docente al Centro di formazione professionale di Albino: “La sfilata vuole essere un omaggio a Giovan Battista Moroni. Lo spettatore, osservando le nostre modelle, vivrà un’immersione totale nei tre colori tanto cari al maestro del Rinascimento – il rosa, il grigio e il nero – scoprendo evocativi collegamenti a tanti dei suoi famosi ritratti. Alcuni ragazzi mostreranno le loro doti di acconciatori o di truccatori, altri sfileranno in passerella. Un ultimo gruppo, infine, si è preoccupato di realizzare una piccola mostra sui segreti della bellezza nel Cinquecento. Già dal secondo quadrimestre dello scorso anno gli allievi hanno compiuto una serie di ricerche sulle mode, i trucchi, le acconciature e i canoni di bellezza del ‘500. Da settembre si sono dedicati alla parte pratica, chi in laboratorio a provare e riprovare acconciature e trucchi, chi al computer per realizzare la grafica per cartelloni, volantini e sito web dedicato all’evento”.

A supportare i ragazzi, oltre alla direttrice Annalisa Riva e al direttore generale Maurizio Betelli, un nutrito gruppo di docenti: per la parte creativa, Michela Giupponi, Barbara Miatto e Candida Ferri; per i materiali di comunicazione e il sito GianMario Longhi; conduzione della sfilata, Marta Arnoldi. Consulenza esterna, invece, per gli abiti cinquecenteschi indossati alla sfilata, confezionati da Antonia Paladini.

La sfilata cinquecentesca potrà essere occasione di visitare (o di tornare a visitare) nella suggestiva Chiesa di San Bartolomeo ad Albino, la piccola ma preziosa esposizione monografica “Giovan Battista Moroni. Ritorno ad Albino”, realizzata in collaborazione con Accademia Carrara. 
Ultimi due weekend di apertura, fino al 28 novembre, per la mostra curata da Simone Facchinetti e Paolo Plebani, che riunisce dodici dipinti di Moroni – celebri ritratti, opere solitamente non accessibili al pubblico perché custodite in collezioni private o acquisizioni recenti al catalogo del pittore – che idealmente riportano Moroni, dopo il successo delle mostre di Londra e di New York, nella casa albinese dove è nato e ha scelto di vivere e operare per buona parte della sua vita.

Orari della mostra:
giovedì e venerdì 15 – 18
sabato e domenica 10 – 12.30 e 15 – 18
Ingresso gratuito (Necessario Green Pass)
INFO: www.valseriana.eu

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI