La tragedia

Milano, cade da un ponteggio alto 5 metri: muore muratore bergamasco

L'uomo, 64 anni, dipendente di una ditta della Bergamasca, stava eseguendo dei lavori di ristrutturazione di una villetta

Milano. Era bergamasco il muratore morto giovedì mattina a Milano. La tragedia si è consumata intorno alle 9 nella zona di piazzale Massari.

L’uomo, 64 anni, dipendente di una ditta della Bergamasca, stava eseguendo dei lavori di ristrutturazione di una villetta di via Ghislanzoni e si trovava su un ponteggio a circa cinque metri d’altezza.

All’improvviso la corda di una trave ha ceduto e per il contraccolpo l’uomo è precipitato al suolo riportando un forte trauma toracico e un trauma cranico.

I colleghi, scioccati, hanno cercato di soccorrerlo e nel frattempo hanno chiesto l’intervento del personale medico, arrivato sul posto con automedica e ambulanza.

All’arrivo dei soccorsi il 64enne era in arresto cardiaco: è stato trasportato al Niguarda in condizioni gravissime, mentre gli venivano praticate le manovre di rianimazione, ed è spirato poco dopo in ospedale.

Le indagini sono affidate alla polizia locale e al nucleo che si occupa di incidenti sul lavoro dell’Ats.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
muratore morto incidente lavoro Efrem Plebani
La tragedia di milano
Morto a 64 anni cadendo da un ponteggio: “Efrem, una vita dedicata al lavoro”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI