Quantcast
Carretta e Messina: "Regione Lombardia riconosca il ruolo del caregiver" - BergamoNews
Sanità

Carretta e Messina: “Regione Lombardia riconosca il ruolo del caregiver”

A seguito della notizia relativa al riconoscimento del ruolo del Caregiver da parte di Regione Lazio, si chiede con urgenza un chiarimento normativo anche a Regione Lombardia

Bergamo. “La pandemia ci ha ricordato della loro fondamentale importanza e ora è arrivato il momento di procedere come ha fatto Regione Lazio e prevedere un riconoscimento formale per il ruolo e l’impegno di cura del “Caregiver Familiare” così l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Bergamo Marcella Messina, che ha proseguito: “Bisogna promuovere un sistema pubblico che garantista tutta una serie di misure attive a sostegno del caregiver familiare come beneficiario diretto. Siamo in attesa di Regione Lombardia, perché si tratta di un chiarimento normativo e legislativo auspicato da molti, che chiarirebbe le molte zone d’ombra presenti nel sistema su questo tema e che semplificherebbe la vita quotidiana di moltissime famiglie bergamasche”.

“Il mancato riconoscimento da parte di Regione Lombardia – conclude Consigliere Regionale Niccolò Carretta (Azione) – si è fatto sentire anche durante la fase dedicata alla prima dose di vaccino, quando, al tempo, non era chiaro chi avrebbe avuto diritto alla dose. Ricordo una situazione frenetica e decisamente poco chiara, che una norma come quella varata dalla Regione Lazio avrebbe scongiurato. È stato sollevato in più occasioni, quando il sistema legato alla Legge 104 sia da rivedere e modernizzare rispetto alle nuove esigenze della popolazione. Questa, quindi, potrebbe rappresentare un’occasione imperdibile per ampliare il ragionamento e andare maggiormente nella specificità di ogni singola assistenza di persona con disabilità o non autosufficiente”.

“Benché non ci siano grandi passi in avanti in questo senso nella riforma Sanitaria che stiamo discutendo in Aula, auspico che le richieste dei territori arrivino all’Assessorato competente, affinché con un ampio coinvolgimento si possa raggiungere questo importante e sempre più urgente risultato”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI