Quantcast
Ragazzini ubriachi, caos weekend nel centro di Clusone: il sindaco corre ai ripari - BergamoNews
Appello ai genitori

Ragazzini ubriachi, caos weekend nel centro di Clusone: il sindaco corre ai ripari

Morstabilini: "Capisco che per i giovani non ci siano molti punti di ritrovo, anche per questo nella variante al Pgt siamo disposti ad accogliere soggetti privati che vogliono investire in spazidi intrattenimento per i ragazzi”

Clusone. Nel centro storico weekend  caldi, anche se siamo a novembre: ad accenderli gli adolescenti di Clusone e dei paesi limitrofi che nel fine settimana prendono d’assalto la cittadina seriana per trascorrere la serata.

Finisce che qualcuno alza troppo il gomito: “L’età media si è abbassata parecchio – commenta il sindaco Massimo Morstabilini – anche 12/13 anni. Da un lato il fatto che ci siano giovani in centro storico è una notizia positiva, dall’altro invece si sta rilevando un problema perché bevono e poi fanno danni: alcuni vomitano, altri stanno male ed è chiaro che non si possono somministrare bevande alcoliche ai minorenni”.

Carabinieri e polizia locale allertata, scattano controlli negli esercizi pubblici, anche perché oltre la somministrazione di bevande alcoliche c’è anche il problema del rispetto delle normative anticovid: “Alcuni ragazzi – continua Morstabilini – si portano l’alcol da casa, è chiaro che la situazione è delicata”.

Il Comune sta facendo la sua parte insieme ai carabinieri, e il primo cittadino si appella ai genitori: affinché controllino i loro ragazzi. Capisco che per i giovani in queste zone non ci siano molti punti di ritrovo, anche per questo nella variante al Pgt siamo ben disposti ad accogliere soggetti privati che vogliono investire in spazi di intrattenimento per i ragazzi”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI