• Abbonati
L'iniziativa

La Val Gandino sarà Smart, connettività e digitalizzazione evoluta con Tesmec e Planetel

I lavori di installazione avverranno tra il Nodo di rete in Fibra Ottica Planetel presente a Leffe e l’area industriale comprendente la storica azienda Torri Lana Srl, e grazie a tecnologie innovative minimizzeranno l’impatto ambientale degli interventi, massimizzandone la qualità, la velocità e l’economicità

Gandino. Tesmec e Planetel hanno presentato martedì 9 novembre a Gandino il progetto pilota in tema di connettività e digitalizzazione evoluta verso un modello di smart city, con l’avvio dei lavori d’istallazione di una rete a banda ultra-larga in fibra ottica con prestazioni sino a 10 Gbps tra il Nodo di rete in Fibra Ottica Planetel presente a Leffe e l’area industriale comprendente la storica azienda Torri Lana Srl.

L’area di intervento, localizzata tra i Comuni di Leffe, Gandino e Peia, è stata identificata con il patrocinio di Confindustria Bergamo con l’obiettivo di dotare di connettività a banda ultra larga alcune storiche realtà aziendali bergamasche non ancora raggiunte dalla fibra ottica, che, senza un intervento mirato, in grado di garantire loro una maggiore visibilità e competitività, rischiavano, quindi, di rimanere isolate.

I lavori saranno realizzati da Tesmec e Planetel con l’utilizzo di tecnologie innovative, in grado di minimizzare l’impatto ambientale e massimizzare la qualità, velocità ed economicità degli interventi, che saranno a costo zero per i tre Comuni, in quanto integralmente finanziati dalle due aziende per i rispettivi ambiti di competenza.
In particolare, grazie ai macchinari di scavo Tesmec e alle loro dimensioni ridotte, l’attività di cantiere risulterà estremamente rapida e non comporterà la chiusura totale della strada nel corso dei lavori, ma solo di una parte della carreggiata. Lo scavo, infatti, sarà realizzato nelle dimensioni minime indispensabili alla posa della rete (pochi centimetri di larghezza), permettendo un ripristino rapido e non invasivo della circolazione ed evitando una riasfaltatura completa della strada, con minimo impatto ambientale, nessun disturbo ai residenti, sostenibilità e efficienza.

L’innovatività dell’intervento ha previsto, inoltre, la mappatura preventiva dei sottoservizi esistenti attraverso l’acquisizione di dati Georadar Tesmec, il rilievo celerimetrico e l’elaborazione dati e Output 3D, in modo da ottenere una chiara visione delle infrastrutture esistenti, per pianificare al meglio dove effettuare gli scavi ed evitare danneggiamenti, guasti e interruzioni dei servizi. Tale attività, inoltre, dota i tre Comuni di strumenti all’avanguardia anche in tema di planimetrie, mappature e database digitali per future pianificazioni di interventi, semplificando e modernizzando i processi gestionali interni.
Attraverso il progetto, obiettivo di Tesmec e Planetel è proporre una collaborazione e una metodologia di lavoro che possano essere replicate facilmente sul territorio, allargando l’orizzonte verso tutti i comuni bergamaschi e le amministrazioni che vogliano dotarsi di strumenti all’avanguardia, in grado di migliorare la qualità delle infrastrutture e al contempo incrementare la competitività delle aziende locali.

Progetto Gandino

Il Presidente e Amministratore Delegato di Tesmec, Ambrogio Caccia Dominioni ha così commentato: “Siamo orgogliosi di poter mettere al servizio del territorio l’innovatività delle soluzioni tecnologiche Tesmec che permettono di operare in un’ottica di massima efficienza e sostenibilità ambientale. Aver individuato un partner di alto livello come Planetel persegue l’obiettivo di offrire una catena del valore completa e aiuterà a velocizzare l’adozione da parte delle singole amministrazioni e delle aziende di strumenti digitali ormai indispensabili nel contesto attuale”.

“Siamo molto soddisfatti di iniziare questa importante collaborazione con Tesmec – ha dichiarato Bruno Pianetti, Presidente e Amministratore Delegato di Planetel Spa. Questa partnership è in continuità con la nostra attenzione alle esigenze del Territorio ed alle sinergie con le Aziende e gli Enti Pubblici, portando valore e infrastrutture finalizzate alla realizzazione di reti di accesso digitali in fibra ottica FTTH. Siamo lieti, con questa partnership, di poter valorizzare ed ottimizzare ancor di più i nostri investimenti infrastrutturali”.

“Ringraziamo la Tesmec e la Planetel per questo importantissimo e innovativo progetto che ha portato nel territorio della Val Gandino un’infrastruttura d’eccellenza. Questa nuova infrastruttura consentirà di collegare con fibra ottica tre realtà produttive del territorio, prima sprovviste di una connessione ad alta velocità. Questo intervento è perciò fondamentale per la vita di questa Valle, per l’economia di questo territorio e per il lavoro di tre aziende che garantiscono posti occupazionali a molti cittadini. Inoltre, questo progetto è in linea con gli sforzi di Regione Lombardia fatti e in programma nell’ambito dell’innovazione” – hanno proseguito Roberto Anelli, Capogruppo Lega Consiglio Regionale della Lombardia, e Giovanni Francesco Malanchini, Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Lombardia.

Alla presentazione tenutasi alla sede di Torri Lana Srl, erano presenti Giacomo Biraghi, Responsabile Innovazione Confindustria Bergamo, Giovanni Francesco Malanchini, Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale della Lombardia, Elio Castelli, Sindaco di Gandino, Silvia Bosio, Sindaco Peia, Santo Pezzoli, Vicesindaco Leffe, oltre a Caterina Caccia Dominioni, Consigliere di Amministrazione e Capo degli Affari Generali Tesmec Spa, Ambrogio Caccia Dominioni, Presidente e Amministratore Delegato di Tesmec Spa, e Bruno Pianetti, Presidente e Amministratore Delegato di Planetel Spa. La presentazione è stata preceduta dai saluti di Roberto Anelli, Capogruppo Lega Consiglio Regionale della Lombardia.

IL GRUPPO TESMEC
Il Gruppo Tesmec è attivo nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi e soluzioni integrate per la costruzione, manutenzione e diagnostica di infrastrutture (reti aeree, interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, dati e materiali (petrolio e derivati, gas e acqua), nonché di tecnologie per la coltivazione di cave e miniere di superficie. In particolare, il Gruppo opera nei settori: – Energy. Tesmec progetta, produce e commercializza macchine e sistemi integrati per la realizzazione e la manutenzione di elettrodotti aerei ed interrati e reti in fibra ottica (Segmento Tesatura), nonché apparati e sistemi avanzati per l’automazione, l’efficientamento, la gestione e il monitoraggio delle reti e sottostazioni elettriche di alta, media e bassa tensione, le cd reti intelligenti (Segmento Energy-Automation); – Trencher. Il Gruppo svolge l’attività di progettazione, produzione, vendita e noleggio di macchine trencher funzionali a quattro tipologie di attività (sbancamento e miniere, scavi in linea per l’installazione di pipeline, per la costruzione di infrastrutture di telecomunicazione e di fibra ottica e per la realizzazione di reti elettriche interrate), nonché di prestazione di servizi specialistici di scavo. I trencher vengono noleggiati dal Gruppo sia con l’operatore addetto all’uso della macchina (cd. noleggio a caldo o wet rental), sia senza operatore (cd. noleggio a freddo o dry rental); – Ferroviario. Tesmec progetta, produce e commercializza macchine e sistemi integrati per l’installazione e la manutenzione della catenaria ferroviaria, e sistemi per la diagnostica della catenaria ferroviaria e del binario, oltre a macchine personalizzate per operazioni speciali sulla linea.
Nato in Italia nel 1951 e guidato dal Presidente e Amministratore Delegato Ambrogio Caccia Dominioni, il Gruppo Tesmec può contare su più di 900 dipendenti e dispone dei siti produttivi di: Grassobbio (Bergamo), Endine Gaiano (Bergamo), Sirone (Lecco), Monopoli (Bari) e Bitetto (Bari) in Italia, Alvarado negli USA e Durtal in Francia, oltre che di tre unità di ricerca e sviluppo a Fidenza (Parma), Padova e Patrica (Frosinone). Quotato sul segmento EURONEXT STAR MILAN del mercato Euronext Milan di Borsa Italiana, il Gruppo, inoltre, è presente commercialmente a livello globale e può contare su una presenza diretta nei diversi continenti, costituita da società estere e uffici commerciali in USA, Sud Africa, Africa occidentale, Australia, Nuova Zelanda, Russia, Qatar e Cina.
Nella sua strategia di sviluppo, il Gruppo Tesmec intende consolidare la propria posizione di solution provider nelle tre aree di business, sfruttando i trend della transizione energetica, della digitalizzazione e della sostenibilità. Nella sua strategia di sviluppo, il Gruppo Tesmec intende consolidare la propria posizione di solution provider nelle tre aree di business, sfruttando i trend della transizione energetica, della digitalizzazione e della sostenibilità.

PLANETEL SPA
Planetel Spa, capofila di un Gruppo che opera nelle Telecomunicazioni a livello Nazionale, ha realizzato una rete fibra ottica proprietaria per connettività a Banda Ultra Larga in circa 150 Comuni ed eroga servizi TLC/IT a oltre 26.000 Clienti in Lombardia, Veneto e Campania, attraverso un approccio multicanale. La Società, tra primi Internet Service Provider (ISP e WISP) italiani a svilupparsi progressivamente nei mercati delle Telecomunicazioni e del System Integration, ha saputo emergere sul territorio come un player unico in grado di offrire soluzioni digitali integrate, servizi ASP/Cloud ed altre soluzioni IT. Planetel, già operatore telefonico nazionale, oggi è anche un player con una rete in fibra ottica che fornisce a clienti Business, Wholesale e Residenziali, le più avanzate soluzioni di connettività e comunicazione integrata in banda ultra-larga con architetture di rete FTTHFTTP (Fiber to the Home – Fiber to the Premise) grazie ad una offerta che copre l’intera catena del valore dei servizi ICT che consente alle aziende di accelerare il loro processo di digitalizzazione ed il time-to market. Gli Asset primari di Planetel comprendono una rete in fibra ottica di circa 1.760 Km. – infrastruttura in CLOUD in 3 Datacenter – 110 Planetel Point in 63 Comuni – 950 Cabinet sul territorio, etc..
Obiettivo primario di Planetel è l’attuazione strategica di un Backbone proprietario ad altissima velocità – sino a 1.4Tb/s – che consentirà connessioni più stabili, veloci e sicure con garanzia di maggiore continuità di servizio per i propri Clienti.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI