Quantcast
Tempo di noci: la ricetta dei dolcetti facili e veloci - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Ortofrutta

Ortofrutta

Tempo di noci: la ricetta dei dolcetti facili e veloci

La qualità è elevata a fronte di una buona disponibilità di raccolto e prezzi che rientrano negli standard per il periodo

Bergamo. Sono le noci il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. La qualità è elevata a fronte di una buona disponibilità di raccolto e prezzi che rientrano negli standard per il periodo.

La maggior parte della merce reperibile sulla piazza proviene dall’areale piemontese, in modo particolare da Cuneo, territorio tradizionalmente vocato alla produzione della noce. La varietà principale si chiama Lara, che si contraddistingue per il gusto dolce e delicato, in grado di non lasciare alcun retrogusto amaro, la forma tonda e il guscio molto duro.

Accanto agli esemplari nazionali c’è un buon prodotto francese, che si può comprare pressoché in tutti i calibri.

Per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia è possibile trovare, inoltre, le noci cilene già sgusciate, un raccolto di nicchia acquistabile a quotazioni superiori a causa della lavorazione.

Dotate di svariate proprietà per la salute e il benessere dell’organismo, contengono sali minerali come fosforo, magnesio, calcio, ferro, sodio, manganese e potassio, ma anche vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6, C, E, K e J. Sono ricche di zinco e rame, elementi che solitamente attingiamo dalla carne; e per questo sono molto indicate in una dieta vegetariana, mentre la presenza di vitamina E aiuta a prevenire l’invecchiamento.

Presentano, poi, un aminoacido essenziale, chiamato arginina, è prezioso in quanto alleato delle arterie; infatti, fornisce alle loro pareti il nitrossido, sostanza in grado di combattere e prevenire l’arteriosclerosi.

Grazie alla loro composizione sono una fonte di energia totalmente naturale, svolgono un’azione digestiva e diuretica.

In cucina possono essere consumate al naturale oppure adoperate per accompagnare ottimi primi piatti, come riso e pasta oppure secondi, come filetti di manzo, maiale o tonno, ma anche dessert, come il classico semifreddo, il gelato e originali crostate.
Dalle noci si ricava un olio che ha le stesse proprietà benefiche ed organolettiche del seme. Questo va usato a crudo e può condire diverse pietanze, per esempio insalate e verdure grigliate.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, si annota una lieve contrazione dei prezzi delle fragole italiane, che provengono in gran parte dal territorio veronese. Il livello qualitativo rientra negli standards considerando che si tratta di un prodotto fuori stagione.

Sono stabili le mele: l’offerta è ricca: un ruolo da protagonista spetta al raccolto valtellinese che si caratterizza per un buon rapporto fra qualità e prezzo. Le varietà reperibili in quantitativi superiori sono Golden Delicious e Stark Delicious anche se si possono trovare anche tante altre tipologie a completamento di una panoramica ampia e variegata.

Sono soddisfacenti anche le pere: al buon raccolto emiliano-romagnolo si affianca un ottimo prodotto veronese. Per quanto riguarda le varietà, non si registrano particolari variazioni: al centro della scena rimangono la Kaiser, Abate Fetel e Williams.

Giungendo all’uva da tavola, spiccano l’Italia e la Pizzutella, che provengono dalla Puglia e vedono un lieve rincaro dettato da una fisiologica riduzione dei volumi su cui si può contare. La qualità, comunque, rimane buona.

Passando al comparto orticolo, spiccano carciofi sardi di elevata qualità, ideali per gli estimatori della specie.

Non si registrano particolari variazioni per le carote, presenti in gran parte con origine nazionale. Più precisamente, arrivano dalle regioni italiane settentrionali dando vita a un’offerta su cui vale la pena soffermarsi.

Si evidenzia una buona qualità dei fagiolini, che al momento sono soprattutto Marocchini, con costi fisiologicamente in rialzo.

Le melanzane sono spagnole e italiane: le prime hanno un prezzo superiore e la qualità è quella di riferimento. Le varietà viola hanno quotazioni leggermente superiori rispetto a quelle nere in virtù di una diffusione più contenuta.

Calano i prezzi dei pomodori nazionali a eccezione di quello insalataro che proviene principalmente dall’areale marocchino con una qualità che rientra negli standards.

Per concludere, rimane una positiva disponibilità di zucche: fra queste spicca la Delica, mantovana, che esprime una qualità eccellente a valori di mercato stabili e nella norma per il periodo.

LA RICETTA DELLA SETTIMANA

Dolcetti noci

Dolcetti veloci alle noci

a cura di Ricette al volo

Ingredienti per circa 15 dolcetti:

1 albume
80 g di zucchero semolato
1 bustina di vanillina
200 g di noci tritate (oppure un mix tra mandorle, noci e nocciole).

Preparazione

Per prima cosa montate a neve ferma gli albumi. Per un risultato ottimale usate uova fresche e ben fredde ed aggiungete 2-3 gocce di succo di limone.

Quindi tritate grossolanamente le noci con un coltello (potete fare anche un mix tra nocciole, mandorle e noci ad esempio).

Unite lo zucchero, la vanillina e le noci tritate agli albumi montati a neve e mescolate il tutto per amalgamare gli ingredienti.

Con le mani umide prelevate un po’ di composto e formate delle palline, sistematele su una placca rivestita da carta forno. Premete leggermente le palline al centro ed infornate a 180° per circa 20 minuti.

Servite i dolcetti alle noci con una spolverata di zucchero a velo!

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI