Spaccio

Blitz dei carabinieri in un locale del Sebino: titolare nasconde droga e soldi nel forno

Denunciato il proprietario, un 50enne incensurato e chiesta la chiusura dell'attività. In manette anche un cliente trovato con 14 grammi di cocaina, di cui 8 in casa

Costa Volpino. Nasconde droga e soldi nel forno del suo locale per sfuggire al controllo dei carabinieri.

Quando i militari, nella notte tra il 5 e il 6 novembre, hanno fatto irruzione in un locale del Sebino, subito si è creata una certa inquietudine tra i clienti. In agitazione anche lo stesso proprietario del bar, un 50enne, coniugato e incensurato: mentre i militari controllavano i documenti degli avvenori, lui ha cercato di nascondere nel forno 5 dosi di cocaina e oltre 2500 euro.

Ma la sua mossa non è sfuggita agli occhi dei carabinieri, che hanno sequestrato la sostanza, il contante e hanno denunciato l’uomo. Avviata anche la richiesta di chiusura del locale, con sospensione temporanea della licenza d’esercizio.

Durante il controllo, messo in atto dai militari della Stazione di Lovere, Costa Volpino e Sovere, durante un servizio predisposto dalla Compagnia di Clusone finalizzato alla repressione dello spaccio, all’interno dello stasso locale è finito in manette anche un cliente, celibe, disoccupato, con precedenti, poiché trovato in possesso di 6 grammi di cocaina suddivisa in 6 dosi ed oltre 300 euro.

Anche l’abitazione dell’uomo è stata perquisita e lì i militari hanno trovato altri 8 grammi della medesima sostanza e materiale atto al confezionamento.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI