Quantcast
Fiducia alle giovani imprese agricole, il Gal di Bergamo finanzia 80 progetti per oltre 5 milioni - BergamoNews
Il bilancio

Fiducia alle giovani imprese agricole, il Gal di Bergamo finanzia 80 progetti per oltre 5 milioni video

Venerdì 5 novembre il Gal dei Colli di Bergamo e del Canto Alto presenta i risultati della programmazione 2014-2020: "Un momento di restituzione del lavoro svolto, all'insegna della trasparenza e dell'impegno per il territorio"

Bergamo. Un’occasione per valutare quanto svolto finora, ma anche per programmare il futuro. Venerdì 5 novembre alle 9.45, nella splendida cornice del Parco dei Colli in via Valmarina 25, il Gal dei Colli di Bergamo e del Canto Alto presenterà i risultati conseguiti durante la programmazione 2014-2020. A partire dai finanziamenti a bando per circa 80 progetti, 70 beneficiari, una comunità di enti pubblici e agli oltre 300 stakeholder incrociati in questi anni per un totale di oltre 5 milioni e 289 mila euro.

Dalle 10 in poi sono previsti tutta una serie di interventi, che verranno trasmessi in diretta sulla pagina Facebook del Gal. Apriranno i lavori i saluti di Mario Castelli, amministratore unico del Gal dei Colli di Bergamo e del Canto Alto, e Oscar Locatelli, presidente del Parco dei Colli.

“Come si può evincere dal Piano di Sviluppo Locale, le azioni previste e finanziate dal Gal sono principalmente riservate e a beneficio delle persone, delle famiglie e del territorio – afferma il presidente Mario Castelli -. Con cuore e sapienza, abbiamo impegnato con grande anticipo rispetto alle tempistiche indicate da Regione Lombardia, tutte le somme a disposizione che ammontano a circa 6 milioni di euro”.

A seguire Carmela Trentini, direttore del Gal, presenterà il report Compendium, con il bilancio di tutte le attività finanziate: “Un momento di restituzione del lavoro svolto all’insegna della trasparenza e dell’impegno nei confronti del territorio – spiega -. Vedremo a che punto sono le opere finanziate e proporremo un focus sui giovani per vedere come il Gal intende investire anche sulle loro imprese”.

A tal proposito Alessandro Mazzoleni, animatore territoriale del Gal, presenterà il video realizzato dai giovani beneficiari, prima di lasciare la parola agli ospiti: nell’ordine Rita Cristina De Ponti (Dirigente Programmazione Comunitaria e Sviluppo Rurale -Direzione Generale Agricoltura di Regione Lombardia), Cristina Susani (Referente Leader – Direzione Generale Agricoltura Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia) e Raffaella Di Napoli (Rete Rurale Nazionale ReteLeader).

Modererà l’incontro Davide Agazzi, giornalista di Bergamonews. Al termine dell’evento, è previsto un momento conviviale a cura dell’Istituto Alberghiero Torre Boldone.

 

parco dei colli
La sede del Parco dei Colli di Bergamo

Che cosa è il GAL

La sigla sta per Gruppo d’Azione Locale. Il Gal Colli di Bergamo e del Canto Alto è una società mista pubblico/privata finalizzata al sostegno del turismo rurale, agricoltura, foreste e biodiversità e la valorizzazione del territorio dei sette comuni che lo compongono (Almè, Paladina, Ponteranica, Ranica, Sorisole, Torre Boldone, Villa d’Almè) e della cultura locale, nell’ambito dell’approccio Leader dell’Unione Europea.

Fra i principali obiettivi dei GAL

-sostenere gli approcci partecipativi e la gestione integrata per lo sviluppo delle aree rurali attraverso il rafforzamento e la valorizzazione dei partenariati locali;

-migliorare le capacità dei partenariati locali di sviluppare strategie e modelli innovativi di crescita nelle aree rurali;

-promuovere la cooperazione tra territori;

-integrare gli aspetti agricoli nelle attività di sviluppo locale;

-stimolare uno sviluppo endogeno armonico delle aree rurali, in particolare attraverso il miglioramento della qualità della vita, la diversificazione delle attività economiche e l’integrazione tra settori diversi.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI