Quantcast
Divisi dalla pandemia, lei a Villongo, lui negli Usa: ora Anna e Gregory si sono sposati - BergamoNews
Lieto fine

Divisi dalla pandemia, lei a Villongo, lui negli Usa: ora Anna e Gregory si sono sposati

Avevamo raccontato la loro storia nel 2020, quando la pandemia aveva bloccato i confini internazionali impedendo a milioni di coppie nel mondo di riabbracciarsi

Villongo. Si sono sposati nella splendida cornice della chiesa di S.Alessandro in Agros a Villongo: Anna e Gregory sono marito e moglie.

Vi ricordate di loro? Avevamo raccontato la loro storia nel 2020, quando la pandemia aveva bloccato i confini internazionali impedendo a milioni di coppie nel mondo di riabbracciarsi.

Anna Mussinelli, 30 anni, di Villongo, e Gregory Tucker, 36 anni, originario di Washington D.C. avevano infatti aderito al movimento #loveisnotturism, nato sul web per chiedere ai governi mondiali la riapertura delle frontiere e permettere il ricongiungimento delle coppie binazionali come loro. Dopo essersi ritrovati a settembre del 2020, con una separazione durata oltre 8 mesi, alla fine hanno coronato il loro sogno.

“Fino a maggio abbiamo avuto il timore di non poterlo fare – racconta Anna -, perché se la famiglia di Greg non fosse potuta venire non ci sarebbe sembrato corretto fare il matrimonio”.

Non è stato per nulla scontato: “A giugno Greg è tornato comunque a casa e ha consegnato le partecipazioni negli Stati Uniti. Fino all’ultimo abbiamo temporeggiato, a metà luglio gli americani ancora non potevano entrare in Italia. Poi ad agosto quando abbiamo capito che ci si poteva spostare ci siamo detti ‘Ok, proviamoci’”.

Con l’inizio della scuola temevano lo spettro di un’ipotetica zona gialla, ma alla fine è andato tutto bene.

E così sono finalmente iniziati i preparativi. Un’organizzazione perfetta, per mettere insieme tutte le provenienze degli invitati: “Eravamo circa 150 persone. Un terzo erano della parte di Greg, che quindi è stato fortunato a poter invitare i suoi amici. Anche perché non tutti arrivavano dagli Stati Uniti ma un po’ da tutta l’Europa”.

Per questo hanno avuto una trovata particolare: “Abbiamo creato un sito per loro dove potevano trovare tutte le indicazioni su come arrivare qui dall’aeroporto, su dove potevano alloggiare e cosa potevano fare in questi giorni in Italia”.

Per non parlare poi della messa: “Abbiamo fatto una scelta mixata, il libretto bilingue con letture e canti sia in italiano che in inglese, e poi avevamo mia cugina Michela che traduceva durante la parte centrale del rito”.

Un matrimonio nel segno del pieno rispetto delle differenze culturali: “È stato bello perché tutti hanno potuto partecipare e perché nonostante le culture diverse ci siamo uniti tanto. I miei amici partivano con i cori italiani e gli amici di Greg rispondevano con quelli americani”.

La loro è una storia fatta di complicità e di perseveranza, che tiene in perfetto equilibrio l’esuberanza di una ragazza bergamasca sempre in movimento con l’eleganza e la compostezza di un archeologo statunitense innamorato – oltre che della propria compagna -, dell’Italia, della sua architettura e della sua arte, e richiesto infatti a gran voce come guida culturale dagli amici di lei. La loro storia, abbiamo imparato a conoscerlo, infonde fiducia e speranza, contagia con energia e positività. Quella di Anna e Gregory, insomma, è la prova che il lieto fine in amore esiste se non ci si arrende alle avversità.

Divisi fra Italia e Usa, ora dove andranno? “Abbiamo deciso di rimanere qui per il momento, anche perché casa nostra a Villongo è ancora in piena fase di lavori e la situazione negli Stati Uniti è fuori controllo”. Non sono abituati a stare fermi. “Greg adesso lavora come madrelingua a scuola a Trescore. Nel frattempo parteciperà a bandi di lavoro nelle università, probabilmente non italiane, e quindi l’anno prossimo vedremo cosa fare. Ma molto dipenderà dall’evolversi della situazione sanitaria”.

Di certo ora della pandemia hanno meno paura con la certezza che, qualunque cosa accada, saranno insieme.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI