Quantcast
Bergamo: si valuta la sosta libera al parcheggio del Cristallo Palace - BergamoNews
L'assessore zenoni

Bergamo: si valuta la sosta libera al parcheggio del Cristallo Palace

Via il disco orario su tutta l'area, che rimarrebbe però per gli stalli lungo la via Betty Ambiveri: "Ci sono attività commerciali e un minimo di rotazione va garantita"

Bergamo. Il piazzale del Cristallo Palace, quartiere Malpensata, potrebbe diventare completamente a sosta libera. L’Amministrazione comunale sta infatti valutando l’opportunità di togliere il disco orario per permettere ai pendolari di lasciare l’auto tutta la giornata senza spendere nulla.

“Abbiamo notato che, da quando abbiano reso a pagamento il piazzale della Malpensata, quello del Cristallo Palace è molto più utilizzato dai pendolari. Così stiamo pensando di agevolare la sosta togliendo il disco orario per permettere a coloro che lavorano in città, provenendo da altri comuni, di parcheggiare tutto il giorno e raggiungere il centro con i mezzi pubblici o a piedi”, spiega l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni.

Inizialmente i posteggi in questione erano regolamentati attraverso una zona libera, una a pagamento e una a disco orario. Successivamente gli stalli a pagamento sono stati eliminati a favore della sosta a rotazione per un massimo di due ore. “Quella del Cristallo Palace è una zona periferica, quindi i parcheggi con il disco orario potevano essere ridotti e trasformati in stalli liberi – continua l’assessore -. Intendiamo comunque lasciare questa formula per i parcheggi lungo la strada, in via Betty Ambiveri, perché sono presenti delle attività commerciali e un minimo di rotazione è quindi giusto garantirla. Sottolineo che, considerato l’utilizzo come punto di scambio di questo posteggio periferico, il nostro obiettivo è stato raggiunto: le auto restano in sosta in un’area al limite del quartiere e non al suo interno, come avveniva in precedenza”.

Sul fronte ex Gasometro il numero degli abbonamenti è salito di 50 unità, quindi la lista d’attesa si è ridotta di un terzo: “Abbiamo accolto la proposta della Lega avanzata in Consiglio comunale e, compatibilmente con il piano economico-finanziario dovuto al grosso investimento di Atb per la gestione del parcheggio, che ricordo rimane di proprietà dell’Inps, abbiamo aumentato gli abbonamenti – continua Zenoni -. In effetti avere la possibilità di lasciare l’auto tutta la giornata al costo di un caffè, ha spinto molte persone a richiedere questa agevolazione. Non abbiamo nulla in contrario e dove riusciamo cerchiamo assolutamente di trovare soluzioni per soddisfare le necessità di chi deve parcheggiare l’auto. Fermo restando che la nostra intenzione è e rimane quella di riqualificare il quartiere della Malpensata. Le esigenze dei residenti per noi sono prioritarie”.

Anche per il piazzale della Malpensata si sta valutando la formula dell’abbonamento per una parte dei posteggi, ma in questo caso il discorso è più complesso. Primo perché a Bergamo c’è un regolamento che non prevede l’istituzione di convenzioni per i parcheggi su strada. Secondo perché l’area sarà interessata dal cantiere per l’ampliamento del parco. “I lavori dovrebbero partire alla fine dell’inverno. Attualmente ci sono circa 300 posti che, con il completamento dell’intervento sul parco, diventeranno 130. Il ragionamento va quindi fatto sui numeri post-ampliamento e le tempistiche per l’applicazione di queste agevolazioni saranno necessariamente diverse”, conclude l’assessore.

 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI