Quantcast
Al Teatro dei Sogni l'Atalanta non vuole svegliarsi davanti all'ostacolo Manchester United - BergamoNews
Champions league

Al Teatro dei Sogni l’Atalanta non vuole svegliarsi davanti all’ostacolo Manchester United

Big match da urlo che vedrà i ragazzi di Gasperini impegnati nel primo scontro diretto per la vetta del girone F contro i Red Devils

Quando si parla di partite che resteranno per sempre nella memoria dei tifosi si fa riferimento a gare come Manchester United-Atalanta di questa sera alle 21. Il confronto con una delle società più importanti a livello internazionale non può che essere motivo di orgoglio e di carica per i nerazzurri. La truppa di Gian Piero Gasperini si presenta alla sfida contro i Red Devils come sfavorita ma con la convinzione di poter dare loro filo da torcere.

Guardando i precedenti della Dea di fronte alle formazioni inglesi è di tre vittorie, un pareggio e due sconfitta mentre al contrario il bilancio dei ragazzi di Solskjaer all’Old Trafford con le italiane è di sei successi nelle ultime sette partite.

Le due squadre stanno attraversando periodi diametralmente opposti. Gli orobici stanno ritrovando lo stato di forma e l’organizzazione di gioco vista nello scorso campionato e in Champions comandano il girone F con quattro punti. La Dea ha fatto registrato un ruolino di marcia da applausi se consideriamo le trasferte nella massima competizione europea: l’unica sconfitta nelle ultime sette partite risale a marzo contro il Real Madrid, successivamente sono arrivate cinque vittorie e un pareggio.

Il Manchester United non se la passa benissimo, l’ultima vittoria in campionato è datata 19 settembre sul campo del West Ham, dopodiché due sconfitte e un pareggio. Il passo falso di sabato con il Leicester (4-2 il risultato finale in favore delle Foxes) non rende giustizia a un gruppo di assoluto valore tecnico.

Per provare a mettere una seria ipoteca sul discorso qualificazione Gasperini dovrebbe schierare Musso tra i pali, De Roon dovrebbe scalare sulla linea dei difensori per sostituire gli infortunati Toloi e Djimsiti. Insieme a lui sicuri di una maglia da titolari Demiral e Palomino. Sulla mediana Freuler e Koopmeiners, in fascia confermati Zappacosta e Maehle. Come trequartisti dovrebbero agire Pasalic e Malinovskyi a sostegno di Zapata.

Il tecnico del Manchester United si dovrebbe schierare con De Gea in porta, Wan-Bissaka e Shaw agiranno come terzini ai lati di Lindelof e Maguire. A centrocampo McTominay e Fred con Pogba che potrebbe accomodarsi in panchina all’inizio. Dietro all’unica punta Ronaldo potrebbero trovare spazio le qualità di Greenwood, Bruno Fernandes e Rashford.

Se l’Atalanta vorrà strappare un risultato importante da segnare come traguardo sul calendario dovrà fare la partita perfetta in entrambe le fasi di gioco. Contenere le scorribande offensive avversarie propiziate dalla tecnica e dalla velocità dei fantasisti di Solskjaer non sarà semplice per una squadra abituata a giocare l’uno contro uno con molti metri di campo alle spalle. Allo stesso tempo neanche mettere in difficoltà la retroguardia dello United sarà un gioco da ragazzi: la chiave per creare azioni pericolose potrebbe essere la circolazione di palla veloce nello stretto sulla trequarti avversaria con rapide verticalizzazioni a premiare gli inserimenti dei centrocampisti.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI